Cronaca
Acciuffata

Ruba portafoglio al Cremona Due: arrestata 21enne, già ricercata per furto

A suo carico diversi precedenti penali per analoghi furti con destrezza e anche un ordine di carcerazione

Ruba portafoglio al Cremona Due: arrestata 21enne, già ricercata per furto
Cronaca Cremona, 21 Marzo 2022 ore 18:32

Gadesco: i Carabinieri di Ostiano arrestano una donna responsabile di un borseggio nei confronti di un’anziana avvenuto all’interno del centro commerciale “Cremona Due”. Era anche ricercata per una precedente condanna sempre per furto con destrezza.

Arrestata 21enne

I Carabinieri della Stazione di Ostiano hanno arrestato una cittadina bulgara di 21 anni, pregiudicata per reati della stessa indole e senza fissa dimora, per avere rubato un portafoglio all’interno del centro commerciale “Cremona Due”. La donna è anche risultata ricercata da diverso tempo perché colpita da un ordine di carcerazione per una pena definitiva da scontare a seguito di un furto con destrezza commesso a Dolo (VE) nel luglio 2019 quando era stata arrestata anche in quell’occasione per il furto di un portafoglio all’interno di un centro commerciale.

Il furto del portafoglio

Una pattuglia della stazione di Ostiano, domenica 20 marzo alle 13.30, è stata inviata dalla Centrale Operativa presso l’Iper di Gadesco dove gli addetti alla vigilanza avevano fermato una donna a seguito di un furto.

Sul posto la pattuglia ha preso contatti con la guardia giurata addetta alla vigilanza della struttura che aveva fermato una donna, poi identificata dai militari per una cittadina bulgara di 21 anni. E’ stato quindi ricostruito che qualche minuto prima l’addetto alla sorveglianza si trovava davanti ai monitor che trasmettono in diretta le immagini riprese dalle telecamere lungo le corsie del centro commerciale. Mentre osservava una delle telecamere ha notato la strana presenza di una donna che girava nel reparto profumeria e osservava con insistenza gli spostamenti di una signora. Seguendone i movimenti attraverso lo schermo la guardia ha visto chiaramente che la ragazza si è avvicinata alla signora, identificata successivamente in una 68enne, che stava scegliendo dei prodotti e, approfittando della distrazione, ha preso dalla borsa della vittima il portafoglio per poi allontanarsi rapidamente.

La guardia giurata si è quindi posizionata nei pressi dell’uscita senza acquisti e dopo pochi istanti è passata la ragazza autrice del borseggio che è stata fermata e accompagnata in un locale idoneo per attendere i Carabinieri che erano già stati informati e stavano inviando una pattuglia.

Giunti sul posto, i militari hanno trovato addosso alla 21enne un portafoglio contenente documenti e denaro, tutto di proprietà della donna derubata che è stata contattata e invitata a presentarsi nei pressi della direzione dell’esercizio commerciale. La donna si è accorta quindi del furto che aveva subito mentre stava facendo gli acquisti, ha presentato la denuncia di furto ai Carabinieri che stavano operando e ha ricevuto indietro il portafoglio dal quale non mancava nulla.

Diversi precedenti e un ordine di carcerazione

L’autrice del furto è stata invece accompagnata in caserma a Ostiano e dagli accertamenti effettuati tramite le banche dati è risultata avere diversi precedenti penali per analoghi furti con destrezza commessi in Emilia Romagna e in Veneto.

Inoltre, anche se con un nome diverso, a suo carico è risultato un ordine di carcerazione ancora da eseguire emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia per una condanna definitiva a un anno e quattro mesi di reclusione per un furto con destrezza. Anche in quella occasione, a metà luglio del 2019, presso un centro commerciale di Dolo (VE), la donna aveva preso di mira un’anziana alla quale aveva rubato il portafoglio. Arrestata in flagranza dai Carabinieri del posto, era stata condannata e la condanna era divenuta definitiva alla fine del 2020. Ma da quel momento non era mai stata fermata e controllata fino a ieri, ovvero quando i Carabinieri di Ostiano hanno messo fine alla sua fuga.

Arresto convalidato

Trattenuta nelle camere di sicurezza della Compagnia di Cremona, è stata accompagnata all’udienza di convalida dell’arresto avvenuta nel pomeriggio del 21 marzo, conclusa con la convalida dell’arresto e il rinvio della decisione all’udienza che si svolgerà il prossimo 30 maggio. Ma la donna è stata comunque accompagnata presso il carcere di Brescia dove sconterà la precedente condanna.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter