Cronaca
Soresina

Rompe la vetrata di una pizzeria e scappa con il cassetto del registratore

Il responsabile, un 20enne, è stato bloccato e denunciato.

Rompe la vetrata di una pizzeria e scappa con il cassetto del registratore
Cronaca Soresina, 09 Marzo 2022 ore 12:02

Soresina. Individuato dai Carabinieri del posto l’autore della spaccata a una pizzeria del paese.

Denunciato un 20enne

Dopo avere sfondato la vetrina, ha rubato in una pizzeria ma è stato riconosciuto attraverso le immagini delle telecamere di sorveglianza. Con l’accusa furto aggravato, i Carabinieri della Stazione di Soresina hanno denunciato un italiano ventenne con precedenti di polizia.

La spaccata in pizzeria

Verso le 23.30 del 2 marzo scorso il proprietario della pizzeria “Pizzamania” era stato contattato da un conoscente che lo ha avvisato che la vetrata del suo locale era stata frantumata nel lato inferiore. Arrivato sul posto ha verificato che qualcuno, dopo aver infranto la vetrina esterna e, dopo essere entrato nel locale, ne aveva rubato il cassetto del registratore contenente oltre 100 euro di fondo cassa.

Le immagini di videosorveglianza

Ha quindi richiesto l’intervento dell’Arma che ha avviato le indagini. Acquisite le immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale è stato accertato come l’autore del furto fosse un uomo che ha agito da solo. Infatti dai filmati è stato possibile notare una persona che, subito dopo il furto e poco distante dalla pizzeria, aveva in mano il cassetto del registratore di cassa.

Dai fotogrammi è stato rilevato che, al momento dell’arrivo di un’auto di passaggio, ha nascosto il cassetto sotto un’auto parcheggiata lungo la via interessata. Una volta che l’auto in transito si è allontanata, è tornato indietro nei pressi dell’auto parcheggiata, ha raccolto il cassetto che aveva lasciato e si è allontanato per le vie limitrofe. Durante questi movimenti è stato però immortalato dalla telecamere di sorveglianza presenti in zona e questo ha consentito di dare un volto all’autore del fatto.

Partendo dal volto dell’uomo, già noto, è stato possibile dargli un nome perché riconosciuto dai militari. E’ stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria di Cremona per furto aggravato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter