Incensurato

Rivolta d'Adda: agente di commercio arrestato per bancarotta fraudolenta

Occultando fatture attive aveva reso impossibile la ricostruzione dei redditi e del volume d’affari della sua azienda dichiarando poi il fallimento.

Rivolta d'Adda: agente di commercio arrestato per bancarotta fraudolenta
Cronaca Crema, 15 Giugno 2021 ore 14:36

Rivolta d’Adda. Evasione e bancarotta fraudolenta, i Carabinieri arrestano un 68enne del cremasco.

Arrestato agente di commercio

I Carabinieri della Stazione di Rivolta d’Adda, in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno tratto in arresto A.C., classe 1953, agente di commercio, coniugato ed incensurato.

Bancarotta fraudolenta

Il 68enne nel 2016 occultando fatture attive della sua azienda per un totale di 263.000 euro circa, al netto d’imposta, e relative agli anni 2014-2016, aveva reso impossibile la ricostruzione dei redditi e del volume d’affari dell’impresa dichiarando poi il fallimento.

La condanna, giunta per bancarotta fraudolenta ed occultamento o distruzione di documenti contabili, dovrà essere espiata dall’arrestato per di 2 anni e 6 mesi, presso la Casa Circondariale di Lodi.