Menu
Cerca

Rifiuti abbandonati nel Parco Adda: rintracciato e sanzionato il responsabile

Sacchi contenenti rifiuti quali plastiche, carte, cartoni oltre a calcinacci e rifiuti da demolizioni edili in genere.

Rifiuti abbandonati nel Parco Adda: rintracciato e sanzionato il responsabile
Cronaca Crema, 03 Febbraio 2020 ore 12:38

E’ anche nel contrasto e repressione dell’abbandono di rifiuti che l’attività di controllo del territorio dei Carabinieri Forestali si caratterizza quale prezioso alleato della cittadinanza al fine di tutelare le matrici ambientali, il decoro delle aree naturali e il paesaggio in generale.

Rifiuti abbandonati nel Parco Adda

Nel mese di Gennaio, nel Parco dell’Adda Sud , durante la consueta attività perlustrativa, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Trescore Cremasco a Crema hanno rilevato, abbandonati in area verde nei pressi del fiume, sacchi contenenti rifiuti quali plastiche, carte, cartoni oltre a calcinacci e rifiuti da demolizioni edili in genere. Immediati gli accertamenti finalizzati ad identificarne l’autore o gli autori.

Rintracciato il responsabile

Attraverso un approfondito controllo del materiale depositato e derivate raccolte di informazioni in loco, sono stati acquisiti elementi utili per risalire al responsabile. Identificato l’autore, di nazionalità italiana e residente in zona, lo lo stesso è stato sanzionato, ai sensi del art. 192 Decreto Legislativo 152/2006 (Testo Unico Ambientale). Sempre l’articolo 192 prevede che, chiunque violi il divieto di abbandono rifiuti è tenuto a procedere alla rimozione, all’avvio a recupero o allo smaltimento dei rifiuti ed al ripristino dello stato dei luoghi: il Sindaco dispone con ordinanza le operazioni a tal fine necessarie ed il termine entro cui provvedere, decorso il quale procede all’esecuzione in danno dei soggetti obbligati ed al recupero delle somme anticipate. La sanzione amministrativa per chi abbandona rifiuti può arrivare, nel massimo, a 3000 euro.

Rifiuti abbandonati nel cortile di casa

Analoga attività, sempre nel mese di Gennaio, ha visto interessato un residente del Cremasco in quanto, i militari della Stazione Carabinieri Forestale Trescore Cremasco a Crema hanno rilevato che, nell’area cortilizia della sua abitazione, erano accatastati, in evidente stato di abbandono, varie tipologie di rifiuti: lamiere, reti metalliche, pallet e rifiuti solidi urbani di vario genere.

Il più generale contrasto ai fenomeni di stoccaggio, deposito, combustione e abbandono dei 
rifiuti è tra le primarie attività dei Carabinieri Forestali, in quanto, oltre al potenziale danno ambientale vi è anche la correlata deturpazione in termini di “ecologia del paesaggio”, soprattutto se trattasi di aree Parco o comunque soggette a particolare tutela ambientale paesaggistica.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Cremona e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Cremona (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli