Menu
Cerca

Ricettazione, tentata truffa e commercio di prodotti contraffatti, denunciato

Denunciato un 40enne campano con analoghi precedenti penali. Per lui foglio di via obbligatorio per 3 anni da Palazzo Pignano.

Ricettazione, tentata truffa e commercio di prodotti contraffatti, denunciato
Cronaca 01 Giugno 2018 ore 11:45

I carabinieri della stazione di Bagnolo cremasco hanno deferito un campano per ricettazione, tentata truffa e commercio di prodotti con segni falsi.

Le segnalazioni dei passanti

Verso le ore 13 di ieri 31 maggio, sono arrivate ai carabinieri alcune segnalazioni da parte di automobilisti e passanti che transitando a Palazzo Pignano avevano notato la presenza di un furgone parcheggiato a bordo strada il cui conducente faceva segno a tutti di rallentare e fermarsi mostrando alcuni utensili da falegnameria.

Utensili contraffatti

Sul posto si è recata la pattuglia dei carabinieri di Bagnolo Cremasco che ha constatato la veridicità delle richieste, identificando un 40enne di origine campana a bordo di un fiorino al cui interno erano custodite alcune motoseghe nonché un gruppo elettrogeno. Dalla disanima degli utensili i militari si sono accorti  che erano state abrase le matricole. Sulle scritte riportanti la marca erano stati posizionati degli adesivi che riportavano una marca differente ma molto nota nel settore per la qualità del prodotto.

ricettazione
La matricola abrasa di uno degli utensili

Ricettazione e tentata truffa

L’uomo non è stato in grado di giustificare la provenienza degli oggetti ed è stato quindi accompagnato in caserma. Il materiale è stato sequestrato al fine di rintracciare i proprietari. Al termine degli accertamenti preliminari, F.G. 40 enne, disoccupato, con vari pregiudizi della medesima specie, commessi in diversi Comuni italiani, è stato  deferito per tentata truffa,  ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi.

ricettazione
Le motoseghe sequestrate al 40enne campano

Foglio di via per 3 anni

L’uomo è stato munito di proposta di foglio di via obbligatorio per  tre anni dal Comune di Palazzo Pignano, per evitare che in futuro possa eventualmente ritornare e commettere simili crimini. La refurtiva del valore di circa 4000 euro verrà custodita in attesa di essere riconosciuta e restituita ai legittimi proprietari. Si invita, tuttavia, la popolazione a fare attenzione e non cadere nella tentazione di acquistare simili prodotti per il rischio concerto di dover rispondere di ricettazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli