Menu
Cerca

Raptus di follia al museo: ammazza una donna e ferisce tre persone

I testimoni scampati all'aggressione parlano di una donna con gli occhi spiritati in visibile crollo psicotico.

Raptus di follia al museo: ammazza una donna e ferisce tre persone
Cronaca 02 Settembre 2018 ore 12:13

Raptus di follia al museo civico di Canneto: una badante ha perso la testa.

Raptus di follia

Follia, morti e una scia di feriti al museo civico di Canneto sull’Oglio. Tragico il bilancio di 30 minuti di follia di una badante che è entrata come una normale turista al museo civico di Canneto sull’Oglio per poi sfogare tutta la sua violenza sui presenti. Aveva due grossi coltelli da cucina e ha iniziato a infierire contro chiunque fosse sul suo cammino.

Morta una 58enne

Pugnalata al cuore una donna di 58 anni che ha purtroppo perso la vita. Altre tre persone rimaste ferite. A bloccare l’assassina i passanti che le hanno tirato addosso una bicicletta e l’hanno disarmata con un bastone. Barbara Chmurzynska, badante polacca di 58 anni è stata fermata con l’accusa di omicidio e lesioni volontarie. La vittima è Paola Beretta, di Canneto, dipendente comunale e bibliotecaria volontaria del museo, morta praticamente sul colpo. I feriti sono Davide Malinverni, 30 anni, volontario della protezione civile, e Antonio Barisani, 65 anni, origini cannetesi e residente a Cremona.

I testimoni

I testimoni hanno riferito che la donna si dimenava, gridava frasi senza senso e puzzava chiaramente di alcol. Immediatamente sono giunti sul posto il comandante provinciale dei carabinieri Fabio Federici e il magistrato di turno Carmela Sabatelli.

Leggi anche: scia di furti nel Mantovano