A Pizzighettone

Picchia e insulta la compagna davanti ai figli, poi le toglie il bancomat per comprare la droga

Arrestato per maltrattamenti all'interno delle mura domestiche

Picchia e insulta la compagna davanti ai figli, poi le toglie il bancomat per comprare la droga
Pubblicato:

Richiesto l'intervento dei Carabinieri della Stazione di Pizzighettone per via del comportamento aggressivo, oppressivo e compulsivo di un 34enne nei confronti della compagna.

L'evolversi dei fatti

Le mura domestiche si sono trasformate in una prigione per la compagna del 34enne, che conviveva insieme a lui e ai figli. I continui comportamenti violenti dovuti all'assunzione di sostanze stupefacenti sono incrementati quotidianamente.

Il 34enne, già denunciato in passato per il consumo di droga e sottoposto alla messa in prova per due anni e mezzo, si ritrova protagonista di un'altra vicenda. I maltrattamenti hanno inizio a marzo del 2023, quando l'abuso di sostanze stupefacenti ha reso il 34enne particolarmente aggressivo e incontrollabile.

Costringendo così la compagna ad essere vittima di una serie di vessazioni verbali e fisiche che nel tempo hanno continuato ad accentuarsi, verificandosi perfino davanti alla presenza dei figli. Adottando inoltre dei comportamenti ossessivi nei suoi confronti, iniziando a spiare il suo telefono, controllandola a lavoro e prendendo il controllo del suo bancomat per poter comprare le sostanze stupefacenti.

I provvedimenti

La situazione, di seguito diventata pericolosa e ingestibile, ha convinto la compagna a sporgere denuncia. Grazie a questo, ricostruendo l'evolversi dei fatti, i Carabinieri hanno potuto allontanare il 34enne arrestandolo e accompagnandolo alla Casa Circondariale di Cà del Ferro.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali