Lotta al virus

Ospedale Cremona e Oglio Po: iniziate le vaccinazioni anti Covid

A sottoporsi alle vaccinazioni sono stati gli operatori sanitari: 240 per l’Ospedale di Cremona e 120 per quello di Oglio Po.

Ospedale Cremona e Oglio Po: iniziate le vaccinazioni anti Covid
Cronaca Cremona, 05 Gennaio 2021 ore 07:35

Dopo il V-day di domenica 27 dicembre 2020, ieri pomeriggio – dalle 13 alle 18 – la campagna vaccinale anti covid è partita formalmente anche a Cremona.

Iniziate le vaccinazioni anti Covid al personale Sanitario

I primi a sottoporsi alle vaccinazioni, come da indicazioni ministeriali, sono stati gli operatori sanitari: 240 per l’Ospedale di Cremona e 120 per quello di Oglio Po.

A Cremona, all’ora di inizio, era presente al Centro trasfusionale, il Direttore Sanitario Rosario Canino:  “L’adesione ad oggi è stata del 65%, però siamo solo all’inizio. Penso che questo valore sia destinato a crescere nei prossimi giorni, con la continua raccolta di adesioni. Lo scopo nei prossimi mesi è quello di creare un ospedale covid-free. Il mio appello è vacciniamoci!”

In prima linea a vaccinare la responsabile del Servizio Vaccinazioni dell’ASST Antonella Laiolo: “In questi giorni siamo sottoposti ad un impegno notevole, l’obiettivo è fare tanto in pochissimo tempo per raggiungere la copertura vaccinale fra gli operatori sanitari. La copertura vaccinale, per gli studi fin’ora eseguiti, ha una durata di almeno 9-12 mesi, si raggiunge dopo sette giorni dalla somministrazione della seconda dose, eseguita 21 giorni dopo la prima ,quindi invitiamo a continuare ad usare la mascherina”.

Il piano vaccinale

Il piano vaccinale prevede la divisione degli operatori sanitari in gruppi: 2 per il territorio di Cremona e 1 per il casalasco.

Per Cremona:
GRUPPO 1 operatori del Presidio di Cremona
1° dose dal 4/1/2021 al 15/01/2021 – 2° dose dal 25/1/2021 al 5/2/2021
GRUPPO 2 operatori definiti extra-asst del territorio cremonese (medici di base, pediatri, personale ATS, medici USCA e operatori nelle Croci)
1° dose dal 18 gennaio al 22 gennaio – 2° dose dal 8 febbraio al 12 febbraio.

Le somministrazioni sono effettuate dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.

Sede vaccinale: SIMT Trasfusionale dell’Ospedale di Cremona, piano -1, accesso area pedonale seguendo la linea blu dall’ingresso principale di Largo Priori, 1.

Per Casalmaggiore
UNICO GRUPPO MISTO dipendenti asst e extra-asst:
1° dose 7-8-12-13 gennaio dalle 13 alle 18, il 9 gennaio dalle 8.30 alle 12.30;
2° dose 28 e 29 gennaio, 2 e 3 febbraio dalle 13 alle 18, il 30 gennaio dalle 8.30 alle 12.30.

Sede vaccinale: Direzione Medica Ospedale Oglio Po – via Staffolo, 51- Casalmaggiore

Prenotazione della prima dose

  • per i dipendenti asst: i referenti per ogni servizio/reparto raccolgono le adesioni e inseriscono i nominativi nell’agenda informativa aziendale.
  • per personale extra-asst: utilizzo del programma informatico predisposto da Regione Lombardia e inviato ai vari enti da ATS.

L’appuntamento per la seconda dose viene fissato e comunicato al momento della seduta vaccinale della 1 dose.

Informazioni utili

Il vaccino NON può essere somministrato ai seguenti soggetti:
• età < 16 anni
• gravi malattie acute in atto / febbre
• pregresse gravi reazioni allergiche: persone con anamnesi positiva per anafilassi vanno valutate dal proprio curante per l’idoneità a ricevere il vaccino.
• grave reazione allergica alla 1° dose del vaccino
• allergia nota ad una delle componenti del vaccino
• gravidanza
• allattamento
• in via precauzionale, soggetti che hanno ricevuto la vaccinazione anti-influenzale con un intervallo prima o dopo inferiore a 14 giorni.

Il vaccino PUO’ essere somministrato in soggetti:
• con pregressa infezione da COVID-19 (la sua memoria immunitaria viene potenziata), per cui NON è utile alcun test prima della vaccinazione.
• età ≥16 anni
• immunodepressi / immunosoppressi, la risposta al vaccino potrebbe non essere ottimale
• con patologie autoimmuni, malattie croniche (malattie cardiovascolari, diabete, tumori)
• in terapia anti-coagulante / antiaggregante

(Foto di copertina: ASST Cremona)

Covid e inquinamento? Nessuna relazione nella diffusione del virus

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità