Cronaca
Cremona

Minorenne denunciato perché trovato fuori casa nonostante la quarantena

Le attività di monitoraggio esecutivo hanno consentito di identificare più di 300 persone nonché di procedere al controllo di oltre 180 veicoli.

Minorenne denunciato perché trovato fuori casa nonostante la quarantena
Cronaca Cremona, 27 Gennaio 2022 ore 14:20

Le attività di monitoraggio esecutivo hanno consentito di identificare più di 300 persone nonché di procedere al controllo di oltre 180 veicoli.

Controlli a Cremona e in provincia

Attesa la volitiva determinazione di realizzare una capillare e incisiva presenza territoriale a fini squisitamente preventivi, nelle giornate del 25 e 26 gennaio 2022 sono state effettuate intense attività di controllo del territorio che hanno visto in ausilio al personale della Squadra Volante della Questura di Cremona il Reparto Prevenzione Crimine di Milano.
Infatti, in un’ottica di implementazione massiva del monitoraggio del territorio cittadino, le Volanti, insieme al Reparto Prevenzione Crimine Lombardia di Milano, hanno posto in essere numerose attività, tutte volte a soddisfare la ineludibile domanda di sicurezza insita nelle dinamiche evolutive sociali.
Queste attività si sono concentrate su un’attenta osservazione del centro cittadino con finalità di prevenzione e repressione di fenomeni legati principalmente alla micro- criminalità giovanile; particolare attenzione è stata posta alle aree maggiormente interessate da tale dinamica, quali parchi e aree prospicenti alla stazione ferroviaria.

Concentrazione sui quartieri periferici

I controlli sono stati successivamente realizzati in alcuni quartieri periferici di questo capoluogo, insieme alla predisposizione di numerosi posti di controllo lungo le principali arterie cittadine: tale iniziativa ha permesso un attento monitoraggio dei veicoli in transito, con contestuale controllo di alcuni di essi e dei relativi occupanti.
Non sono stati trascurati nemmeno gli accertamenti volti alla verifica del rispetto delle disposizioni in materia di contenimento e contrasto alla pandemia da Covid- 19, posto che gli equipaggi hanno svolto scrupolose attività di verifica anche all’interno di alcuni esercizi commerciali al fine di riscontrare l’ottemperanza alle disposizioni normative da parte di titolari e avventori.

I Reparti Prevenzione Crimine, istituiti nel 1996 e dislocati sull’intero territorio nazionale, nascono dall’esigenza di fornire una risposta immediata - anche in presenza di esigenze improvvise- in ogni ambito geografico del Paese e vengono prevalentemente impiegati in relazione a programmate attività di controllo del territorio al fine di massimizzare il conseguimento degli obiettivi prefissati.

Identificate più di 300 persone

Le attività di monitoraggio esecutivo hanno consentito di identificare più di 300 persone nonché di procedere al controllo di oltre 180 veicoli in transito in questo capoluogo, cui si aggiungono i numerosi esercizi pubblici controllati al fine di assicurare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla pandemia da Covid-19.

Le scrupolose attività condotte dal personale impiegato hanno anche condotto alla denuncia di un minore per la violazione delle norme attinenti all’obbligo di quarantena contenute nel Testo Unico delle Leggi Sanitarie con conseguente deferimento in stato di libertà del medesimo alla competente autorità giudiziaria.

L’implementazione delle citate operazioni di rilievo preventivo proseguiranno con incisiva cadenza settimanale, perseguendo l’obiettivo di garantire ogni esigenza di serena convivenza sociale, al fine di massimizzare gli standard di corrispondente percezione e oggettiva corrispondenza agli stessi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter