Cronaca
Cremona

Lite fuori dal locale, pugno in faccio ad un ragazzo e coltello alla gola ad un altro

Denunciato un 20enne nordafricano già autore di episodi similari.

Lite fuori dal locale, pugno in faccio ad un ragazzo e coltello alla gola ad un altro
Cronaca Cremona, 14 Marzo 2022 ore 09:25

Il perseguimento di controllo del territorio cittadino, volto a prevenire la commissione di reati, con particolare riguardo a quelli di natura predatoria, ha caratterizzato con determinata continuità operativa anche la settimana in corso realizzando risultati di effettivo rilievo.

Controllo del territorio

In particolare, nelle giornate di venerdì 11 e martedì 8 marzo 2022 la Squadra Volante della Questura di Cremona ha posto in essere una ulteriore sinergia esecutiva congiuntamente al Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, in tal modo realizzando con esso una preziosa collaborazione sotto il profilo operativo.

Numerose, infatti, sono state le iniziative intraprese, perseguendo quale unico obiettivo la massimizzazione delle attività di controllo del territorio, nonché di persone e veicoli, nell’ambito di circoscritte zone cittadine a prevalente vocazione residenziale.

Tali attività, estrinsecatesi anche nella predisposizione di numerosi posti di controllo sulle principali arterie viarie del capoluogo, hanno consentito di identificare più di 150 persone e al controllo di quasi altrettanti veicoli.

Le attività coordinate perseguono l’ambizioso obiettivo di fornire una significativa conferma all’ineludibile e fisiologica domanda di sicurezza insita nelle aree urbane residenziali: particolare attenzione, infatti, viene costantemente prestata dalla Questura di Cremona non solo al fenomeno dei reati contro il patrimonio, ma anche a quello della microcriminalità giovanile.

La lite fuori da un locale del centro

Nell’ambito della disposta implementazione di iniziative di capillare controllo del territorio è stato individuato dalla Polizia di Stato l’autore di una pericolosa aggressione avvenuta nella serata del 28 febbraio all’esterno di un locale del centro di Cremona. Il rapido intervento della Volante sul posto ha consentito di individuare alcune delle persone presenti, ma non il responsabile del fatto criminoso, il quale si era già celermente allontanato al momento dell’arrivo degli uomini della Polizia di Stato.

L’autore dell’aggressione, tuttavia, è stato identificato in pochi giorni dagli investigatori della Squadra Mobile, i quali, sfruttando la capillare conoscenza del territorio ed analizzando precedenti episodi similari, sono riusciti a chiarire i contorni della vicenda anche grazie all’acquisizione di elementi di ricostruttivo rilievo.

Ciò che gli operatori di Polizia hanno potuto accertare è che durante la serata, all’esterno del locale, era esplosa una violenta lite per motivi futili, quando un ragazzo di 20 anni di origine nordafricana improvvisamente aveva colpito un ragazzo con un pugno al volto e al contempo aveva puntato un coltello alla gola di un altro, minacciando di ucciderlo.

Denunciato 20enne

Il giovane, facente parte di un gruppo di ragazzi oggetto di puntuale attenzione e costante monitoraggio da parte del personale della Polizia di Stato, in quanto resisi responsabili di alcuni episodi di danneggiamenti o aggressioni a danni di coetanei, è stato denunciato e deferito alla Procura della Repubblica di Cremona per il reato di percosse e minaccia aggravata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter