Cronaca
comportamenti violenti

La prende per il collo e la minaccia di morte con un coltello: divieto di avvicinamento alla ex compagna

Un'escalation di comportamenti e condotte violente che hanno provocato uno stato di ansia nella donna che l'ha portata a denunciarlo.

La prende per il collo e la minaccia di morte con un coltello: divieto di avvicinamento alla ex compagna
Cronaca Cremona, 22 Novembre 2022 ore 11:40

Ha minacciato e aggredito più volte la ex compagna. I Carabinieri di Scandolara Ravara hanno eseguito un provvedimento di divieto di avvicinamento.

Divieto di avvicinamento

Nel pomeriggio del 19 novembre 2022 i Carabinieri della Stazione di Scandolara Ravara hanno sottoposto un uomo alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ex compagna, alla sua abitazione e a tutti i luoghi frequentati dalla vittima, con divieto di comunicare con lei con qualsiasi mezzo, anche informatico, emessa dal Tribunale di Cremona.

La lite

Il provvedimento è stato adottato a seguito dell’intervento effettuato dai militari di Scandolara la sera del 29 ottobre scorso per una lite tra fidanzati, quando l’uomo l’avrebbe presa per il collo e l’avrebbe minacciata di morte mediante l’uso di un coltello.

La donna ha quindi riferito ai militari che la situazione con il compagno era ormai diventata insopportabile. La loro relazione era iniziata da alcuni mesi ed era andata avanti in maniera altalenante perché le liti erano frequenti e lui aveva iniziato ad avere comportamenti violenti e minacciosi.

Nello specifico, l’aveva aggredita in discoteca dove l’aveva ripetutamente insultata e strattonata, poi durante una cena con amici l’aveva aggredita verbalmente e strattonata e in un’altra occasione l’aveva fatta salire con la forza sulla sua auto nonostante lei non volesse andare a casa con lui. Fino alla sera del 29 ottobre quando la vittima, dopo l’aggressione, ha deciso di interrompere la relazione e tornare a vivere dai genitori. Ma questo ha provocato ulteriori problemi alla donna perché l’uomo non ha accettato tale decisione e l’ha tempestata di messaggi e telefonate in cui manifestava odio e rabbia nei suoi confronti, spiandola e recandosi sotto la sua casa per controllarla.

Escalation di violenze

I militari hanno quindi avviato le indagini trovando riscontro a quanto riferito dalla vittima che ha riferito di temere per la propria incolumità tenuto conto dell’escalation nei comportamenti e delle condotte violente dell’uomo, della particolare gravità dei fatti e del loro ripetersi in maniera sistematica, della sua gelosia e del suo atteggiamento vessatorio, che le hanno provocato uno stato di ansia, disagio e preoccupazione.

I Carabinieri di Scandolara, conclusa la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità dell’uomo, hanno riportato tutto all’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento a tutela dell’incolumità fisica della vittima, imponendo all’uomo di non avvicinarsi alla ex compagna per nessun motivo. Quindi, il provvedimento è stato notificato all’uomo dai Carabinieri di Scandolara.

Seguici sui nostri canali