LOTTA AL CORONAVIRUS

Infermiera dell’ospedale di Cremona sfinita riposa dopo il turno: la foto simbolo della lotta al Coronavirus

Si addormenta su un cuscino di fortuna con mascherina e guanti.

Infermiera dell’ospedale di Cremona sfinita riposa dopo il turno: la foto simbolo della lotta al Coronavirus
Cremona, 10 Marzo 2020 ore 08:48

Infermiera sfinita riposa dopo il turno: la foto scattata all’Ospedale di Cremona diventa il simbolo della lotta al Coronavirus.

Coronavirus, infermiera sfinita riposa dopo il turno

Un’infermiera, sfinita, riposa con la testa appoggiata su un lenzuolo piegato e appoggiato su una scrivania davanti al computer. Giusto il tempo per recuperare un poco di energie e poi tornare in prima linea, a combattere il Coronavirus.

La foto è stata scattata all’ospedale di Cremona, uno delle strutture più sotto pressione in questi giorni di emergenza. E quell’immagine diventa il simbolo della fatica estrema che stanno sopportando i medici e gli infermieri impegnati nella lotta al contagio.

A scattarla è stato un medico dell’ospedale, al termine del turno notturno. Sono circa le sei. L’infermiera, sfinita, con ancora indosso la mascherina, la cuffia, i guanti e il camice da lavoro, prende un lenzuolo e vi appoggia la testa per riposarsi un attimo.

Simbolo della lotta al Coronavirus

Lo foto, pubblicata da “Nurse Times”, giornale di informazione sanitaria ha fatto il giro del web e in poco tempo è diventata il simbolo della lotta al Coronavirus. Un’immagine semplice ma dal significato forte, che esprime tutto il valore di chi è in prima linea a cercare di fronteggiare il contagio.

(Foto di copertina: Nurse Times)

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Cremona e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale prima Cremona (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia