Incidenti stradali e malori SIRENE DI NOTTE

Gli interventi di soccorso nella notte tra domenica 4 e lunedì 5 novembre.

Incidenti stradali e malori SIRENE DI NOTTE
Cremona, 05 Novembre 2018 ore 07:24

Incidenti stradali e malori: le operazioni di soccorso nella notte appena passata.

Cremona

Alle 5.46 soccorso un uomo di 35 anni per una caduta accidentale avvenuta in via Giuseppina a Cremona. Sul posto un’ambulanza della Croce Verde che ha trasportato il coinvolto in ospedale per le cure del caso.

Lodi

Poco prima della mezzanotte un’auto è andata a sbattere contro un ostacolo lungo la A1 nel tratto compreso tra Lodi e l’intersezione Teem. Coinvolti nell’urto un giovane di 23 anni e quattro ragazze di 22, 23, 25 e 34 anni. Immediati i soccorsi, sul posto si sono portati i vigili del Fuoco, un’ambulanza e un’automedica. Fortunatamente nulla di preoccupante, nessuno dei feriti ha necessitato del trasporto in ospedale.

Trasportato in ospedale, invece, un giovane di 22 anni che ha accusato un malore intorno alle 4.30 mentre si trovava a Lodi Vecchio lungo la sp115.

Mantova

Incidente stradale nel Mantovano poco prima delle 23 di ieri sera. Un’auto con a bordo due 19enni e una 16enne, per cause ancora da accertare è uscita di strada. E’ successo in via Cantone a San Giovanni del Dosso. Sul posto i vigili del fuoco, le forze dell’ordine e gli operatori del 118 con due ambulanze. I feriti sono stati trasportati in codice giallo al vicino ospedale di Mantova.

Pavia

Nottata tranquilla nel Pavese. Da segnalare solo due interventi per altrettanti malori. La prima richiesta d’aiuto è arrivata dieci minuti prima delle 23 da via Cardinale Riboldi a Pavia. A sentirsi male una ragazza di 21 anni, trasportata al San Matteo per controlli.

Quindici minuti dopo la mezzanotte, stessa sorte per un uomo di 56 anni, portato in codice verde all’ospedale di Voghera, dopo aver accusato un malore in zona stazione a Voghera.

Top news regionali
Turismo 2020
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia