Menu
Cerca
Cremona

In preda ai fumi dell'alcol aggredisce prima la moglie e poi i carabinieri

L'uomo, un 48enne tunisino, è stato arrestato

In preda ai fumi dell'alcol aggredisce prima la moglie e poi i carabinieri
Cronaca Cremona, 14 Maggio 2021 ore 15:27

Cremona. Arrestato 48enne tunisino che ggredisce i Carabineiri intervenuti per sedare una lite in famiglia.

Arrestato 48enne

La giornata di ieri si è conclusa con l’arresto di B.H.N., classe 1973, nato in Tunisia e residente a Castelverde, operaio, coniugato e pregiudicato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

La violenta lite

Nel tardo pomeriggio, al termine del suo turno di servizio, un Carabiniere della Stazione di Castelverde, nel rincasare è stato fermato da alcuni passanti i quali, allarmati, lo avvertivano che poco distante si stava consumando una violenta lite tra coniugi. Nonostante fosse solo e libero dal servizio, il militare ha raggiunto l’abitazione nella quale l’uomo, in forte stato di agitazione dovuto all’abuso di alcool e sostanze stupefacenti, stava aggredendo la moglie.

Minacce al carabiniere

L'uomo, non appena si è accorto della presenza del militare si è rivolto minacciosamente verso contro di lui aggredendolo. Ne è nata una colluttazione nella quale il tunisino più volte ha tentato, senza riuscirvi di sottrarre l’arma d’ordinanza al militare. Quest’ultimo, nel tentativo di allontanare l’aggressore dalla moglie in preda al panico per quanto stava avvenendo, ha continuato ad attirare verso di se l’uomo fino a raggiungere la vicina caserma.

Immobilizzato

Nel frattempo, in supporto al militare, è giunta anche una pattuglia della Sezione Radiomobile di Cremona che, non senza fatica è riuscita ad immobilizzare l’uomo completamente fuori di senno. Anche i due Carabinieri giunti in ausilio sono stati aggrediti dal 48enne tunisino che infine è stato tratto in arresto e portato presso la caserma di Cremona in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata odierna.

I tre militari coinvolti nell’aggressione hanno riportato delle lesioni lievi, immediatamente curate e giudicate guaribili in pochi. giorni.