PORTATO A TERRA

Il video dello spettacolare intervento dei Vvf sul campanile del Duomo di Crema per salvare un 59enne colto da malore

Si è sentito male mentre si trovava a 60 metri di altezza: recuperato da un Vigile del Fuoco che si è calato dall'elicottero con una barella

Pubblicato:
Aggiornato:
Malore sul campanile del Duomo di Crema: salvato dai Vvf

Intervento spettacolare dei vigili del fuoco a Crema per salvare un 59enne colto da malore mentre si trovava sul campanile del Duomo a 60 metri di altezza.

Accusa malore sul campanile

Un'operazione tanto complessa quanto spettacolare ha avuto luogo sabato 8 giugno 2024 poco prima di mezzogiorno presso il Duomo di Crema. Un uomo di 59 anni si è sentito male mentre si trovava sul campanile della cattedrale, a quasi 60 metri di altezza, rendendo necessario l'intervento tempestivo dei vigili del fuoco.

Salvato dai Vvf

Gli specialisti del Nucleo Elicotteristi del 115 di Milano sono stati chiamati per affrontare la situazione. Un intervento al millimetro per l'equipaggio di Drago che si è posizionato vicino alla sommità del campanile, permettendo a un operatore di calarsi con un verricello e una barella fino a raggiungere l'uomo.

 

Portato in ospedale

Il 59enne è stato rapidamente imbragato e trasportato in ospedale. Nonostante le sue condizioni iniziali sembrassero critiche, fortunatamente sono migliorate progressivamente dopo l'arrivo in ospedale. L'intera operazione è stata seguita con il fiato sospeso da decine di cittadini di Crema, testimoni dell'incredibile salvataggio.

Cavo incastrato Campanile Crema_1
Foto 1 di 2
Soccorso persona Campanile Crema_2
Foto 2 di 2

"Fin dai primi istanti dell'emergenza," ha dichiarato Marcello Palmieri, presidente del consiglio di amministrazione del Duomo di Crema, "il personale volontario che presiede le visite alla torre ha attivato immediatamente le procedure previste dal piano di sicurezza, garantendo la massima tutela dei visitatori."

Soccorso 59enne sul campanile del Duomo di Crema
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali