Cronaca
San Giovanni in Croce

Il sorpasso azzardato e l'incidente con due feriti gravi, guidava sotto l'effetto di alcol e droghe

Per l'uomo è scattata la denuncia per lesioni personali stradali gravissime.

Il sorpasso azzardato e l'incidente con due feriti gravi, guidava sotto l'effetto di alcol e droghe
Cronaca Casalmaggiore, 23 Marzo 2022 ore 12:50

Cremona: a metà febbraio ha provocato un incidente stradale con feriti a San Giovanni in Croce, ma era ubriaco e aveva assunto stupefacenti. Per lui la denuncia e il ritiro di patente.

Denunciato uomo

I Carabinieri della Stazione di Sospiro hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, guida sotto l’effetto di stupefacenti e lesioni personali stradali gravissime un uomo, residente in provincia, che il 13 febbraio scorso, alla guida del suo veicolo, ha causato un grave incidente stradale a San Giovanni in Croce sulla SP 343. L’incidente ha provocato conseguenze notevoli, con le due auto coinvolte quasi completamente distrutte e ben quattro feriti di cui due gravi.

L'incidente stradale

L’uomo quel giorno, verso le 16.30, viaggiava con la sua auto sulla SP 343 da San Giovanni in Croce in direzione di Casalmaggiore e durante un sorpasso azzardato aveva perso il controllo del veicolo ed era andato a collidere contro un’auto che viaggiava nel senso di marcia opposto, a bordo del quale era presente un’intera famiglia composta da marito, moglie e figlia.

A seguito del violento urto le auto sono andate quasi distrutte ed è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre i feriti dagli abitacoli. Per tutti e quattro è stato necessario l’accompagnamento in ospedale, viste le gravi condizioni in particolare di due persone. Infatti, l’uomo che aveva causato l’incidente è stato portato con l’elisoccorso presso l’ospedale di Parma e ha riportato gravissime lesioni alle gambe, mentre i tre familiari che viaggiavano sull’altra auto coinvolta sono stati accompagnati con le ambulanze al pronto soccorso di Cremona. L’uomo che guidava il veicolo ha riportato lesioni per 20 giorni di cure, la donna è stata ricoverata in prognosi riservata e poi dimessa con altri 30 giorni di prognosi per traumi in varie parti del corpo, mentre e la loro figlia ha riportato lesioni con una prognosi di 14 giorni.

Guida sotto l'effetto di alcol e droghe

Sul posto sono intervenuti i militari della Stazione di Sospiro che, tenuto conto della gravità dell’incidente stradale, hanno chiesto ai sanitari di eseguire nei confronti dei due conducenti dei mezzi gli accertamenti specialistici volti a verificare l’eventuale stato di ebbrezza e l’uso di stupefacenti. E proprio attraverso gli esiti di queste analisi è emerso che il conducente del veicolo che aveva causato l’incidente aveva un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l e aveva assunto sostanze stupefacenti.

Avuto il riscontro medico sul suo stato di alterazione psicofisica durante la guida, i militari lo hanno quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria e hanno proceduto con il ritiro della sua patente di guida.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter