Cronaca
L'intervento degli agenti

I controlli della Questura di Cremona, deferiti in due per spaccio di sostanze stupefacenti

Nei giardini fuori dalla stazione ferroviaria di Cremona, i poliziotti hanno trovato due stranieri in possesso di hashish.

I controlli della Questura di Cremona, deferiti in due per spaccio di sostanze stupefacenti
Cronaca Cremona, 29 Novembre 2022 ore 09:23

Gli agenti hanno identificato oltre cento persone e nei giardini della stazione cremonese hanno trovato due giovani in possesso di hashish e altre sostanze.

Controllate cento persone

Durante la giornata di venerdì 25 novembre il personale della polizia di stato della questura di Cremona ha eseguito una minuziosa attività di controllo del territorio che si è estesa nel comune di Soresina e nelle aree limitrofe. L'iniziativa si inserisce in un'ampia progettualità orientata alla prevenzione di fenomeni criminosi.

Le attività degli agenti si sono concentrate sul controllo di numerosi esercizi pubblici e degli avventori presenti all'interno ma hanno anche prestato un’attenta osservazione ai centri urbani e controllato l’area della stazione ferroviaria di Soresina. Sono oltre cento le persone che sono state controllate.

Gli operatori hanno predisposto anche numerosi posti di controllo lungo le due principali strade cittadine monitorando trenta veicoli e i relativi occupanti. L'aumento delle operazioni citate proseguirà con cadenza settimanale.

Detenzione di droghe ai fini di spaccio

Sempre nel corso della giornata di venerdì, le forze dell'ordine hanno controllato alcuni cittadini stranieri nei giardini vicini alla stazione ferroviaria di Cremona rilevando un atteggiamento sospetto da parte di alcune persone. Un ragazzo era seduto su una panchina e alla richiesta di esibire i documenti ha tentato di nascondere qualcosa tra i sassi.

I giardini della stazione ferroviaria di Cremona

Si trattava di un involucro contenente una sostanza stupefacente già suddivisa in dosi, pronta per essere venduta a potenziali acquirenti. Il ragazzo è stato accompagnato in questura insieme ad un altro soggetto che si trovava in sua compagnia e che all’atto del controllo si era mostrato particolarmente nervoso.

Anche il secondo giovane celava all’interno del proprio marsupio una sostanza stupefacente, in questo caso hashish, che aveva suddiviso in piccoli involucri. Alla luce di quanto emerso le attività di perquisizione sono state estese anche al domicilio del giovane. Entrambi i soggetti sono stati deferiti all’autorità Giudiziaria per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

 

Seguici sui nostri canali