25 novembre

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: “Domani decidi tu, telefonaci!”

L’ASST di Cremona ha istituito una linea telefonica dedicata.

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: “Domani decidi tu, telefonaci!”
Cronaca Cremona, 24 Novembre 2020 ore 16:55

In occasione della Giornata Internazionale dedicata al contrasto della violenza contro le donne, l’ASST di Cremona ha istituito una linea di telefono dedicata 0372 405 401, attiva dalle 9 alle 16. Un gesto simbolico per testimoniare che i nostri servizi sono pronti ad accogliere le richieste di aiuto, tutti i giorni dell’anno.

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Durante il lockdown il Servizio sociale aziendale ha registrato un calo delle richieste di aiuto. Sino ad ottobre 2020 le segnalazioni raccolte riguardano 6 casi di violenza sessuale e 71 maltrattamenti. Nel 2019 i casi di violenza sessuale sono stati 5 (in un contesto profondamente diverso da quello attuale) e le segnalazioni per maltrattamento 130.

Quest’ultimo dato può essere letto come un indice di grande difficoltà: il confinamento domestico, dovuto alla pandemia, ha limitato ancora di più l’autodeterminazione delle donne che vivono e subiscono una situazione di violenza dentro le mura di casa, impedendo loro di chiedere aiuto.

Come e quando una donna in difficoltà può chiedere aiuto?

Esiste un numero antiviolenza nazionale molto facile da ricordare è il 1522. Rispondono operatori specializzati che forniscono alle vittime un sostegno psicologico e giuridico, nonchè l’indicazione di strutture pubbliche e private presenti sul territorio a cui è possibile rivolgersi. Il servizio è multilingue e attivo 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. L’anonimato è garantito.

Il Servizio sociale dell’ASST lavora in rete con i centri antiviolenza, le istituzioni, le forze dell’ordine, i servizi sociali dei comuni di riferimento e le associazioni di volontariato impegnate nel contrasto alla violenza contro le donne (AIDA per Cremona e MIA per Casalmaggiore). Inoltre partecipa al progetto ARCA (capofila Comune di Cremona) che promuove l’autonomia delle donne e delle mamme in difficoltà.

“Non siete sole”

Il messaggio che vorremmo far arrivare alle donne è che non sono sole: chiedere aiuto non è facile, ma è sempre possibile. Per questo il Servizio Sociale e i Consultori di Cremona e Casalmaggiore sono luoghi protetti a cui potersi rivolgere.

LEGGI ANCHE

Commercio di auto (di lusso) usate, maxi frode ai danni dello Stato. Truffati clienti a Cremona

TI POTREBBE INTERESSARE

Scuole riaperte a dicembre? Il Governo ci pensa

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli