Fuori pericolo

Fuga di monossido di carbonio nel Cremasco, mamma e figli portati via con l'ambulanza

Uno dei ragazzi ha chiamato i soccorsi che sono giunti rapidamente sul posto, a provocare l'incidente è stata una caldaia guasta

Fuga di monossido di carbonio nel Cremasco, mamma e figli portati via con l'ambulanza
Pubblicato:

La squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Crema è intervenuta provvedendo a mettere in sicurezza l'abitazione.

Fuga di monossido di carbonio, mamma e figli in ospedale

Terrore nella notte in provincia di Cremona quando una famiglia ha rischiato la vita a causa di una pericolosa fuga di monossido di carbonio. È successo a Offanengo nella notte appena trascorsa, quella tra venerdì 29 e sabato 30 marzo. La tragedia ha colpito una madre e i suoi due figli maggiorenni residenti in un appartamento di via Fratelli Cervi.

La via lungo la quale si è verificato l'episodio:

È stato un momento di angoscia quando la madre si è sentita male poco dopo la mezzanotte, seguita rapidamente dai suoi figli. Fortunatamente, uno dei ragazzi ha avuto il sangue freddo di chiamare prontamente il numero di emergenza 118. L'intervento dei soccorsi è stato fondamentale.

L'incidente provocato dalla caldaia guasta

Gli operatori della Croce Verde, giunti sul posto, hanno immediatamente rilevato la presenza di monossido di carbonio nell'appartamento grazie al segnalatore portatile che portavano con sé. Successivamente, è intervenuta anche la squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Crema che ha provveduto ad aprire le finestre dell'abitazione per favorire l'aerazione e mettere in sicurezza la zona.

Le indagini hanno rivelato che la causa della fuga di monossido di carbonio è da attribuire a un malfunzionamento della caldaia domestica situata all'interno dell'appartamento. Naturalmente, i tecnici dell'Azienda Tutela della Salute Val Padana hanno imposto il divieto di accendere nuovamente la caldaia fino a quando un professionista non avrà effettuato i necessari interventi di riparazione.

La pronta reazione dei soccorsi e l'efficienza nell'evacuazione della famiglia hanno evitato conseguenze più gravi. La madre e i suoi due figli sono stati trasferiti all'ospedale di Crema dove hanno ricevuto tutte le cure del caso. Le loro condizioni non sono gravi.

L'ospedale di Crema

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali