Bottino 200 euro

Finti tecnici del gas armati di spray al peperoncino rapinano coppia di anziani

Paura settimana scorsa al Villaggio Europa di Spino d'Adda.

Finti tecnici del gas armati di spray al peperoncino rapinano coppia di anziani
Cronaca Crema, 18 Gennaio 2021 ore 09:26

Finti tecnici del gas rapinano una coppia di anziani armati di spray al peperoncino. Paura settimana scorsa al Villaggio Europa di Spino d’Adda.

Truffatori con la scusa della perdita di gas

È successo lunedì pomeriggio al Villaggio Europa di Spino d’Adda. Come riporta Prima Treviglio, due uomini si sono presentati alla porta di una villa muniti di un falso tesserino, riuscendo a farsi aprire giustificando l’intervento col riferimento a una presunta perdita di gas. Considerato il pericolo, i due anziani hanno acconsentito alla richiesta di verificare che l’impianto fosse funzionante.

Lo spray al peperoncino

Una volta dentro però, dopo aver finto di effettuare dei controlli per muoversi liberamente per la casa e individuare il luogo in cui i proprietari custodivano il denaro, a un tratto, uno dei malfattori ha estratto una bomboletta di gas urticante e l’ha puntata addosso ai due coniugi, mentre l’altro arraffava i soldi, 200 euro. Non è chiaro se lo spray sia stato effettivamente utilizzato. I due malviventi sono poi fuggiti col bottino e alla coppia, spaventata, non è rimasto che denunciare l’accaduto alle Forze dell’ordine.

Galbiati: “Indagini in corso, i cittadini chiamino il 112”

L’accaduto ha suscitato sdegno in tutta la comunità, e anche il vicesindaco Enzo Galbiati, residente nello stesso quartiere in cui si è verificato il colpo, ha espresso tutto il suo rammarico e invitato la cittadinanza a fare attenzione.

«Siamo in contatto con il comando dei carabinieri di Pandino che si stanno occupando delle indagini – ha commentato – Questi casi si stanno succedendo sempre più frequentemente e quindi invitiamo i cittadini che vedono movimenti sospetti ad allertare subito la Polizia locale o il 112».

Per evitare truffe è raccomandabile verificare sempre con chi si sta parlando, anche se l’individuo che attende sull’uscio di casa esibisce un tesserino apparentemente valido. Il consiglio è quello di non fidarsi mai della sola parola del sedicente addetto che, se è in buona fede, non disdegnerà l’attesa di qualche minuto affinché il padrone di casa abbia il tempo di chiamare il numero verde del suo gestore, per verificare se risultino attività porta a porta autorizzate dalla compagnia o interventi specifici come controlli dell’impianto e fughe di gas.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli