CREMA

False attestazioni, guida in stato di ebbrezza e senza patente: 63enne ai domiciliari

L'uomo è stato arrestato e dovrà scontare la pena di un anno e sette mesi in regime di detenzione domiciliare

False attestazioni, guida in stato di ebbrezza e senza patente: 63enne ai domiciliari
Pubblicato:

I Carabinieri di Crema hanno arrestato un 63enne che deve scontare più condanne definitive per false attestazioni, guida con patente revocata, guida in stato di ebbrezza, violazione di sigilli e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

63enne ai domiciliari

Nel pomeriggio di giovedì 21 marzo 2024, i Carabinieri della Stazione di Crema hanno eseguito un arresto in seguito a un ordine di carcerazione per scontare una in regime di detenzione domiciliare. L'uomo, un pregiudicato di 63 anni, è stato individuato e sottoposto ad arresto in ottemperanza a un mandato emanato dall’Ufficio Esecuzioni Penali presso il Tribunale di Cremona.

Condanna a un anno e sette mesi

Il soggetto in questione dovrà scontare una pena totale di un anno e sette mesi, relativa a condanne emesse nel 2021 dal Tribunale di Cremona. Queste condanne, che si riferiscono a reati quali false attestazioni a pubblico ufficiale, guida con patente revocata, guida in stato di ebbrezza, violazione di sigilli e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, risalgono al 2017.

I reati

Le accuse si basano su una serie di episodi, tra cui il fornire false generalità ai Carabinieri di Crema e l'utilizzo della patente di guida di un'altra persona. Inoltre, il 63enne è stato sorpreso in più occasioni, tra marzo e aprile 2017, a guidare nonostante avesse la patente revocata dal settembre 2012 a causa di precedenti episodi di guida in stato di ebbrezza. In uno di questi casi è stato fermato nuovamente mentre si trovava sotto l'effetto dell'alcol, mentre in un altro ha violato i sigilli di un'auto sottoposta a fermo amministrativo, ignorando i provvedimenti dell’autorità.

Ordine di carcerazione

Le condanne sono state confermate nel dicembre 2021, e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona ha emesso l’ordine di carcerazione per la pena da scontare, stabilendo la detenzione presso l’abitazione di residenza. I Carabinieri della Stazione di Crema hanno quindi eseguito l'ordine, conducendo il 63enne alla sua detenzione domiciliare.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali