Estinzione rinoceronte bianco: a Cremona la "fecondazione assistita" che li salverà

Prelevati gli ovociti delle ultime due femmine della specie che verranno impiantati a Cremona presso il laboratorio di ricerca biotecnologica Avantea. 

Estinzione rinoceronte bianco: a Cremona la "fecondazione assistita" che li salverà
Cremona, 27 Agosto 2019 ore 16:27

Estinzione rinoceronte bianco: il successo del prelievo di ovociti di rinoceronte bianco settentrionale avvenuto in Kenya apre nuovi orizzonti per il salvataggio della specie.

Estinzione rinoceronte bianco

Il 22 agosto 2019, un team di veterinari ha raccolto con successo gli ovociti delle ultime due femmine rimaste della specie di rinoceronte bianco settentrionale (NWR), che vivono nella riserva di Ol Pejeta in Kenya. Questa procedura non è mai stata tentata prima nei rinoceronti bianchi settentrionali. Gli ovociti sono stati trasportati a Cremona presso Avantea e saranno inseminati artificialmente con lo sperma congelato di un maschio di rinoceronte bianco settentrionale, e nel prossimo futuro l'embrione verrà trasferito a una madre surrogata della specie di rinoceronte bianco meridionale. Il successo deriva da uno sforzo congiunto di AVANTEA, l'Istituto Leibniz per la ricerca su zoo e fauna selvatica (Leibniz-IZW) di Berlino, Zoo di Dvůr Králové, Ol Pejeta Conservancy e Kenya Wildlife Service (KWS).

La procedura è stata il risultato di anni di ricerca, sviluppo, adeguamenti e pratica. "Sia la tecnica che l'attrezzatura dovevano essere sviluppate interamente da zero", afferma il prof. Thomas Hildebrandt di Leibniz-IZW. Lo strumento utilizzato è stato una sonda, guidata da ultrasuoni, che ha raccolto cellule uovo immature (ovociti) dalle ovaie degli animali mentre erano posti sotto anestesia generale.

"L'operazione portata a termine significa che produrre un embrione di rinoceronte bianco settentrionale in vitro - che non è mai stato fatto prima - è per la prima volta un obiettivo tangibile", afferma il prof. Cesare Galli di Avantea, che sta guidando lo sviluppo delle tecniche di riproduzione assistita utilizzate per salvare il rinoceronte bianco settentrionale.

2 foto Sfoglia la gallery

Avantea ora fertilizzerà gli ovociti in vitro usando il seme di Suni e Saút conservato in azoto liquido, con l'obiettivo di produrre un embrione di rinoceronte bianco settentrionale (NWR).

Se tutto andrà secondo i piani, a partorire il piccolo sarà una femmina di rinoceronte bianco del Sud, sottospecie cugina di quella settentrionale, stimando che il cucciolo della speranza potrebbe vedere la luce "entro 3-5 anni".

(Foto tratte dal sito avantea.it)

LEGGI ANCHE>> Avvistata pantera a Viadana: sarà la stessa che si aggirava nel cremonese?

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE