Emergenza nutrie, a fine mese piano regionale per contenimento e eradicazione

Definito il nuovo Piano regionale per il 2018 – 2020: in corso l'iter per l’approvazione da parte della Giunta che dovrebbe avvenire entro la fine di questo mese.

Emergenza nutrie, a fine mese piano regionale per contenimento e eradicazione
Cremona, 22 Maggio 2018 ore 14:11

Emergenza nutrie: assessore Lombardo Welfare a fine mese nuovo piano regionale per contenimento e eradicazione.

Emergenza nutrie

"La tematica relativa al contenimento ed eradicazione delle nutrie è da tempo al centro dell'attenzione di Regione Lombardia tanto che più di un anno fa ho scritto, insieme all'allora assessore all'Agricoltura, al Ministro della Salute chiedendo un finanziamento straordinario per gestire l'emergenza. Il nuovo Piano regionale per il 2018 - 2020 è stato definito ed è attualmente in corso l'iter per la sua successiva approvazione dal parte della Giunta che dovrebbe avvenire entro la fine di questo mese".

Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia rispondendo a un'interrogazione a risposta immediata, nella mattinata di oggi, 22 maggio, durante la seduta del Consiglio regionale. "Al fine di dare continuità all'attività di prelievo, all'inizio dell'anno - ha spiegato l'assessore - in attesa della definizione del nuovo Piano, abbiamo dato indicazione agli Enti preposti di continuare l'attività fornendo le indicazioni operative contenute nelle nuove linee guida".

Risorse insufficienti

"Di fatto quindi - ha proseguito - l'attività di contenimento, pur in assenza del nuovo Piano, ha potuto continuare, in virtù anche della Legge regionale 32/2014 che attribuisce la competenza alle Province e ai Comuni, anche se le risorse messe a disposizione sono a copertura solo di una quota parte dei costi previsti dal Piano di contenimento e attuato nelle province".

I numeri

"In attesa di un finanziamento maggiore da parte del governo nazionale - ha concluso il titolare regionale della Sanità -, l'Assessorato al Welfare, per consentire a Province e Comuni a svolgere sul proprio territorio l'attività di cattura degli animali ha stanziato negli anni 2015 e 2016 675.000 euro. Nel corso del 2016 sono state catturate e smaltite circa 50.000 nutrie; sono attualmente in corso da parte delle province le rendicontazione per l'anno 2017 che dovrebbe concludersi entro il corrente mese di maggio".

La proposta del sindaco di Gerre de’ Caprioli

A inizio maggio la provocazione del sindaco di Gerre de’ Caprioli, Michel Marchi, che, attraverso la sua pagina Facebook, ideando l’hashtag #agerresimangiatutto, aveva lanciato la singolare proposta di mangiare le nutrie per contenerne l’emergenza. 

LEGGI ANCHE Selvatici e nutrie 150mila euro di danni nel Mantovano  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!