Regionale

Droga e ‘ndrangheta: 200 arresti in una doppia maxi operazione

Denunciati centinaia di consumatori e sequestrati auto, gioielli, denaro in contante, un maneggio e alcuni capi di bestiame.

Cronaca Cremona, 09 Febbraio 2021 ore 16:31

La polizia ha eseguito, sin dalle prime ore della giornata, un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di 24 persone sul nostro territorio (18 in carcere e 6 agli arresti domiciliari) per traffico di droga.

200 arresti in una doppia maxi operazione

Nomi in codice, per non farsi riconoscere, per tentare di passare inosservati alle indagini della polizia. Tre i gruppi criminali: quello italo/albanese, quello di Bruzzano e il gruppo di Cormano, guidato da “Genny Savastano”, insieme a Orco e Micky. Poi c’era la Bionda, il Cugino Willy, Lo Zar, Lo Zio, Collo e altri personaggi che gravitavano nel maxi traffico di droga sventato dalla Squadra Investigativa del Commissariato Comasina.

Come riporta Prima Milano, l’operazione “Lockdown” ha portato ad arresti e sequestri. Le indagini sono iniziate nel 2019. A novembre sono stati arrestati due italiani e sequestrate dosi di cocaina e 3.500 euro in contanti. Pochi giorni dopo, altri arresti, con oltre 100 grammi di cocaina e più di 7mila euro sequestrati. Il giro arrivava fino a Cormano, dove a marzo dello scorso anno sono stati arrestati tre italiani e sequestrati altri contanti (oltre 10mila euro) e 160 grammi di cocaina.

Le indagini della Polizia

L’attività investigativa è partita dai poliziotti del Commissariato Comasina, che ha preso spunto dai servizi di controllo del territorio integrati dalle dichiarazioni di alcuni pentiti, ha portato, d’intesa con la Procura di Milano e con la Squadra Mobile della Questura, all’individuazione di tre livelli di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti nella zona a nord di Milano. L’operazione ha preso il nome “Lockdown”. La vasta operazione, con oltre 750 agenti coinvolti, è coordinata dal Sco, il Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine,

Denunce e sequestri oltre agli arresti

La polizia ha individuato due gruppi di cittadini italiani dediti all’organizzazione dello spaccio sul territorio e un gruppo di cittadini albanesi che gestiva il traffico e distribuiva sulla piazza milanese cocaina, hashish e marijuana. Nel corso delle indagini i poliziotti hanno denunciato centinaia di consumatori, sequestrato auto, gioielli, denaro in contante, un maneggio e alcuni capi di bestiame acquistati dagli indagati con i proventi del traffico di sostanza stupefacente.

‘Ndrangheta a Lecco e Brianza. Il maxi blitz in tutta Italia

Il secondo blitz è scattato al termine di complesse indagini coordinate dal Sco, il Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine,  che hanno portato a infliggere un duro colpo a diversi gruppi criminali. In particolare sul nostro territorio si tratterebbe di persone indagate per  associazione a delinquere di stampo mafioso e legate alla ‘ndragheta calabrese.

Altri 80 di arresti, invece sono stati operati tra  Roma, Salerno e Milano: coinvolti  appartenenti a diversi gruppi criminali attivi nelle  nello  spaccio  droga.

Contemporaneamente, a Reggio Emilia e Catania, la polizia sta eseguendo  70 misure cautelari a carico di altrettante persone accusate di reati contro il patrimonio, furti e rapine.

Nella vasta operazione sono impegnate tutte le strutture investigative della Polizia di Stato, dalle Squadre Mobili ai Reparti Prevenzione crimine, al Servizio Centrale Operativo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli