Cronaca
Cremona

Deve scontare due condanne definitive, rintracciato durante un controllo finisce in carcere

Arrestato per furto aggravato e possesso di arnesi da scasso, oltre che per inosservanza di divieto di ritorno a Cremona.

Deve scontare due condanne definitive, rintracciato durante un controllo finisce in carcere
Cronaca Cremona, 25 Marzo 2022 ore 15:10

Cremona: i Carabinieri della Sezione Radiomobile durante un normale controllo hanno arrestato un uomo ricercato perché deve scontare alcune condanne definitive.

Arrestato 33enne

Nel pomeriggio del 24 marzo i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona hanno arrestato, in esecuzione di due ordini di carcerazione emessi dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona, un cittadino straniero di 33 anni, senza fissa dimora e pluripregiudicato.

L’uomo, destinatario dei provvedimenti detentivi, dovrà scontare due condanne definitive, una a 6 mesi di reclusione e 7 mesi di arresto come cumulo di pene concorrenti e una a 4 mesi di reclusione, per i reati di furto aggravato, possesso di arnesi da scasso e inosservanza di un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Cremona commessi nel 2017 e 2018.

Il controllo

I militari alle 15 del 24 marzo lo hanno notato a bordo di una bicicletta in piazza Risorgimento e lo hanno raggiunto e bloccato per un controllo. In quel frangente hanno accertato tramite le banche dati che l’uomo era ricercato perché erano pendenti due provvedimenti di condanna divenuti definiti nel 2021, per i quali non era mai stato rintracciato in precedenza.

Le condanne

La prima condanna è conseguenza di una denuncia per furto nei suoi confronti avvenuta nel dicembre 2017 perché trovato a bordo di una bicicletta di un certo valore che l’uomo ha poi confessato di avere rubato nei pressi della stazione ferroviaria di Cremona. In quella circostanza l’uomo è stato anche denunciato perché si trovava in città nonostante avesse a proprio carico un provvedimento di divieto di ritorno nel capoluogo per tre anni emesso nel novembre del 2017.

Inoltre, il cumulo di pena riguarda anche la condanna a 7 mesi di arresto per il possesso ingiustificato di arnesi da scasso perché nel 2018 i Carabinieri della Radiomobile lo avevano notato e controllato nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria con uno zainetto sulle spalle all’interno del quale aveva pinze e tronchesi, oggetti che vengono utilizzati anche per compiere dei furti.

Il secondo provvedimento di condanna definitiva a quattro mesi di reclusione per furto aggravato e danneggiamento commessi a Crema nel dicembre 2017.

Dopo alcuni anni sono intervenuti nei confronti del 33enne i provvedimenti definitivi del Tribunale di Cremona e i conseguenti ordini di immediata carcerazione. Da quel momento non era mai stato fermato e controllato fino a ieri quando i Carabinieri di Sezione Radiomobile lo hanno controllato e arrestato, mettendo fine alla sua fuga.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter