Cronaca
Cremona e Gerre de' Caprioli

Controlli negli esercizi commerciali e alla circolazione stradale: 150 persone identificate, una denunciata

Prestata particolare attenzione agli ambiti di maggior afflusso e transito di persone.

Controlli negli esercizi commerciali e alla circolazione stradale: 150 persone identificate, una denunciata
Cronaca Cremona, 28 Settembre 2021 ore 15:08

In un contesto di azione sinergica e coordinata tra la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri, nei precedenti giorni sono stati implementati i servizi di controllo del territorio, disposti dal Questore della Provincia di Cremona, dottoressa Melloni Carla, con particolare attenzione agli ambiti di maggior afflusso e transito di persone tra le quali, con determinata preminenza, la zona limitrofa alla locale Stazione Ferroviaria e le aree del centro storico cittadino.

Nell’ambito delle esecutive attività di polizia di prevenzione sono state controllate oltre 150 persone e diversi esercizi pubblici.

Controlli negli esercizi commerciali

Nella serata di sabato i Carabinieri della Compagnia di Cremona e il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Cremona hanno proseguito nell’attività di controllo di alcuni esercizi pubblici mirata sia a verificare la presenza nei locali di clienti in possesso di regolare certificazione verde anti Covid-19, sia le altre normative che regolamentano la corretta gestione e conduzione dei locali pubblici che esercitano servizio di ristorazione.

Tre gli esercizi commerciali controllati tra Cremona e Gerre de' Caprioli: due “kebab pizzeria” e una trattoria. Nello specifico, nel primo esercizio “kebab pizzeria” controllato non sono state rilevate irregolarità, mentre nel secondo il titolare, un cittadino indiano, è stato sanzionato con una multa di 400 perché uno dei dipendenti, addetto alla preparazione e alla vendita dei prodotti alimentari, è stato trovato privo del dispositivo di protezione individuale delle vie respiratorie.

L’ulteriore controllo eseguito presso un’osteria di Gerre de Caprioli ha fatto emergere la mancata affissione della cartellonistica informativa anti Covid-19 che gli esercenti devono esporre all’ingresso e all’interno di ogni esercizio pubblico per una corretta informazione ai clienti. Per questo motivo, al titolare è stata elevata una multa di 400 euro. Inoltre, sono emerse lieve violazioni alla normativa igienico-sanitaria e, di conseguenza, sono state emesse delle prescrizioni di adeguamento di cui verrà verificata la reale attuazione non appena scadranno i termini concessi al titolare.

Controlli alla circolazione

Contestualmente, i controlli straordinari sono stati svolti anche lungo le principali arterie stradali del capoluogo e dei comuni limitrofi e al termine della serata sono state circa 60 le persone complessivamente controllate. Tali verifiche hanno consentito ai militari della Sezione Radiomobile di Cremona di denunciare un cittadino marocchino 32enne, con diversi precedenti di polizia a carico, per possesso ingiustificato di armi da taglio. Il giovane veniva notato da un equipaggio dell’Arma mentre si aggirava in modo sospetto tra le auto parcheggiate in via del Giordano. Fermato ed identificato, l’uomo veniva perquisito e trovato in possesso di un paio di forbici e un coltello. Per lui la denuncia in stato di libertà e il sequestro degli strumenti da offesa.

Continuerà anche nei prossimi giorni l’attività di verifica dell’Arma dei Carabinieri del rispetto, all’interno degli esercizi pubblici della provincia, della normativa prevista in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19.

Parimenti, l’azione preventiva esercitata dalla Polizia di Stato verrà significativamente incrementata, estendendo mirati controlli anche alle aree residenziali cittadine, al fine di garantire maggiore fruibilità d’ogni spazio urbano, in oggettive condizioni di sicurezza sociale e di serena convivenza locale.