A Crotta d'Adda

Cadavere nell’Adda, alcuni pescatori lanciano l'allarme: in obitorio per risalire all'identità

La salma è stata trasferita in obitorio per poter risalire all'identità della vittima

Cadavere nell’Adda, alcuni pescatori lanciano l'allarme: in obitorio per risalire all'identità
Pubblicato:

(Foto di copertina: immagine di archivio)

Nella giornata di ieri, sabato 22 giungo 2024, alcuni pescatori che si trovavano nei pressi del Fiume Adda, nel territorio cremonese, hanno avvistato un cadavere vicino ad alcuni alberi a ridosso dell'acqua sull'argine di Crotta d'Adda. Sul posto intervenuti i soccorsi e le Forze dell'Ordine per far luce sulla terribile scoperta.

Cadavere sulla rida dell'Adda

Nel tardo pomeriggio di ieri, verso le ore 18, alcuni pescatori che si erano recati presso la cascina Le Gerre, hanno avvistato un cadavere sulla riva del Fiume Adda. Visto il corpo che giaceva inerme sulla riva del fiume, i pescatori hanno prontamente lanciato l'allarme.

Sul posto sono intervenuti tempestivamente i Vigili del Fuoco che hanno recuperato la salma per poi consegnarla al personale medico del 118, che ne ha costatato il decesso. Intervenuti sul posto anche i Carabinieri del nucleo Radiomobile di Cremona e della Stazione di Pizzighettone per prendere i rilievi del caso e cercare di ricostruire l'evolversi dell'accaduto.

Non sono ancora chiari i motivi della sua morte, i Militari hanno quindi aperto un'indagine per ricostruire le dinamiche, tentando inoltre di capire se si sia trattato di un malore, un gesto di disperazione o se siano coinvolti terzi. Attualmente la salma è stata trasferita in obitorio per poter risalire all'identità della vittima.

Seguici sui nostri canali