Cronaca
Cremona

Blitz antidroga: 26enne sorpreso a vendere droga in strada

L'uomo, uno straniero senza fissa dimora, è stato denunciato

Blitz antidroga: 26enne sorpreso a vendere droga in strada
Cremona Pubblicazione:

Cremona: una denuncia per spaccio e detenzione di cocaina. Segnalato alla Prefettura l’acquirente, sequestrati stupefacenti, materiale per il confezionamento, bilancino e soldi.

Operazione antidroga

Continua la lotta allo spaccio nel capoluogo da parte dei Carabinieri della Sezione Radiomobile, con un nuovo blitz antidroga effettuato il tardo pomeriggio del 12 giugno 2023 e che ha portato alla denuncia di un uomo che spacciava stupefacenti. Si tratta di un cittadino straniero di 26 anni, con precedenti di polizia a carico, senza fissa dimora, dispoccupato e irregolare sul territorio nazionale, finito nella rete dei controlli attuata dai militari della Radiomobile di Cremona.

Sorpreso a vendere cocaina

L’uomo è stato sorpreso a cedere cocaina a un 37enne, segnalato alla Prefettura come consumatore, sequestrando stupefacenti, materiale per il confezionamento delle dosi, bilancino e denaro.

Il servizio ha preso avvio verso le 18.30 quando i militari della Radiomobile hanno notato il 26enne sostare in un importante incrocio del centro città. Poi si è spostato in una via laterale, dove ha incontrato un uomo che dopo pochi istanti si è allontanato. Poi il 26enne ha aperto un portone, permettendo di scoprire quale fosse il suo attuale domicilio, tenuto conto che non risulta avere una residenza fissa.

Successivamente l’uomo è uscito dal condominio e ha girato nella zona, per poi avvicinarsi a un’auto che era in sosta nei pressi di un incrocio, effettuando uno scambio. I militari hanno seguito l’auto e, una volta fermata, hanno identificato il conducente nel 37enne che ha consegnato immediatamente la dose di cocaina appena acquistata.

La perquisizione

Altri militari, nel frattempo, hanno raggiunto e bloccato il 26enne che è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi. L’uomo ha provato a dire ai militari che le chiavi erano di un’abitazione situata in un’altra regione, ma i militari non gli hanno creduto e sono andati a colpo sicuro nella via laterale dove lo avevano visto aprire un portone. E infatti, le chiavi aprivano l’ingresso principale del condominio in questione e la porta di un appartamento.

Quando ha notato che i militari si muovevano in maniera decisa e sicura, ha capito che la sua posizione si stava aggravando. In svariati nascondigli dentro la casa sono state trovate altre sette dosi di cocaina già pronte per la vendita, mentre dentro una caldaia sono stati trovati un bilancino elettronico di precisione e materiali per il confezionamento delle dosi, tutto posto sotto sequestro.

L’uomo è stato quindi denunciato per lo spaccio e la detenzione di cocaina, mentre il 37enne è stato segnalato alla Prefettura e la sua patente di guida è stata ritirata come previsto per chi è trovato in possesso di stupefacenti e ha la disponibilità di un veicolo a motore.

Seguici sui nostri canali