Bimba uccisa a Cremona: la piccola Gloria è morta dissanguata

Due coltellate: una al fegato l'altra al polmone. Una lenta agonia fino alla morte.

Bimba uccisa a Cremona: la piccola Gloria è morta dissanguata
Cronaca Cremona, 26 Giugno 2019 ore 10:09

Bimba uccisa a Cremona: la piccola Gloria è morta dissanguata. Se il padre avesse chiamato prima i soccorsi forse si sarebbe potuta salvare.

Bimba uccisa a Cremona: la piccola Gloria è morta dissanguata

Due coltellate: una al fegato l’altra al polmone. Una lenta agonia fino alla morte. Sarebbe morta così la piccola Gloria stando alle prime indiscrezioni emerse dall’autopsia eseguita nella giornata di ieri, martedì 25 aprile. Se Jacob Kouao Danho, suo padre, avesse chiamato prima i soccorsi forse si sarebbe potuta salvare.

Il secondo interrogatorio

Oggi Jacob, ancora ricoverato in ospedale dopo aver tentato il suicidio, verrà interrogato di nuovo. Un secondo interrogatorio per cercare la verità alla tragedia consumatasi nel pomeriggio di sabato in un appartamento di via Massarotti al civico 4.

LEGGI ANCHE:  Uccide la figlia di 2 anni a coltellate, poi tenta il suicidio

“Non l’ho uccisa io”

Un primo interrogatorio c’era già stato nella notte tra sabato e domenica. Quattro ore di faccia a faccia con gli inquirenti per spiegare la sua versione dei fatti: “Siamo stati aggrediti da un bandito che voleva rapinarci: mi ha ferito e ha ucciso la mia bambina”. Questo avrebbe detto nella notte subito dopo l’omicidio. Negando ogni responsabilità a suo carico.

LEGGI ANCHE: Bambina uccisa a Cremona, il padre: “Non sono stato io”

La seconda famiglia

Il movente sarebbe da ricercare nella separazione in atto con la moglie Isabelle che, una volta scoperto che Jaboc aveva un’altra famiglia in Africa, aveva deciso di andarsene di casa, di non volere più quell’uomo. Lui, forse mosso dalla disperazione di non poter vedere più la figlioletta, avrebbe agito in una sorta di vendetta.

LEGGI ANCHE: Bambina uccisa a Cremona: il padre aveva una famiglia anche in Africa

Le indagini nel frattempo vanno avanti. Ma dalle prime indiscrezioni, sembra che gli inquirenti, non abbiano ancora trovato nessun riscontro al suo racconto. E la sua posizione si aggrava sempre più.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli