Si butta nel canale per darsi alla fuga. Arrestato un pregiudicato turco

Perseguitava l'ex convivente sostando ripetutamente davanti alla sua abitazione. Ma il 32enne, nonostante la fuga rocambolesca, non ha potuto evitare le manette.

Si butta nel canale per darsi alla fuga. Arrestato un pregiudicato turco
02 Aprile 2018 ore 12:04

Un pregiudicato turco di 32 anni è stato arrestato nella tarda serata di ieri dai carabinieri di Crema con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità.

Una serata pasquale movimentata

E’ stata una serata a dir poco movimentata quella di ieri per i carabinieri di Crema. Intorno alle 22 infatti hanno ricevuto la chiamata di una 40enne residente in via Indipendenza per una richiesta di aiuto. La donna infatti era spaventata per via del suo ex convivente, il 32enne turco appunto, che in quel momento si trovava davanti al’abitazione della donna in uno stato confusionale e aggressivo dovuto all’assunzione di alcol.

La fuga rocambolesca

Giunti sul posto i carabinieri hanno subito constatato la presenza del pregiudicato, il quale non solo non si rifiutava di abbandonare la zona, ma opponeva resistenza nei confronti dei carabinieri, spintonandoli e rifiutando di fornire loro le proprie generalità. A un tratto, il 32enne, non vedendo altre soluzioni, ha optato per una fuga rocambolesca e si è gettato nel vicino canale d’acqua per poi raggiungere via Mercato. Raggiunta l’altra sponda però ad attenderlo c’erano già i carabinieri che non lo avevano perso d’occhio.

L’arresto

Dopo alcuni momenti di tensione e tentativi di fuga, il pregiudicato turco è stato finalmente arrestato e trasferito a Cremona, in attesa in attesa dell’udienza di convalida con rito direttissimo prevista per oggi. Il 32enne si era inoltre già reso responsabile di un fatto analogo lo scorso 25 marzo. In quel caso però non si era arrivati all’arresto.

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia