Menu
Cerca
"Lo dico per sdrammatizzare"

All’hub di Cremona Fiere medico “no vax” sconsiglia il vaccino: trasferito in ufficio

La decisione è stata presa da ASST Cremona dopo le lamentele di alcune persone che dovevano sottoporsi alla vaccinazione.

All’hub di Cremona Fiere medico “no vax” sconsiglia il vaccino: trasferito in ufficio
Cronaca Cremona, 28 Aprile 2021 ore 09:35

All’hub di Cremona Fiere medico “no vax” sconsiglia il vaccino: Asst Cremona lo trasferisce in ufficio. La decisione presa dopo le lamentele di alcune persone che dovevano sottoporsi alla vaccinazione.

Medico “no vax” sconsiglia il vaccino: trasferito in ufficio

“Il Dottor Berti da lunedì 26 aprile svolge attività di ufficio (back office) presso la sede centrale del servizio vaccinazioni di Cremona (via Bel Giardino, 15) senza contatto con il pubblico“.

E’ lAsst di Cremona con un comunicato diffuso nel tardo pomeriggio di martedì 27 aprile 2021 a rendere pubblica la decisione in merito al dottor Francesco Berti, in servizio presso l’Hub vaccinale di Cremona Fiere, segnalato da diversi utenti come una sorta di “no vax” in quanto con le sue esternazioni durante i colloqui in fase di anamnesi avrebbe tentato di dissuadere gli utenti dal sottoporsi alla vaccinazione.

Verifica interna

“In relazione ai presunti comportamenti contrari alla deontologia professionale del Dottor Francesco Berti, (dipendente dell’ASST di Cremona presso il Servizio Vaccinale) e in seguito alle segnalazioni degli utenti (pervenute all’ufficio relazioni con il pubblico a partire dal 25 aprile),  la Direzione strategica ha avviato una verifica interna e segnalato il caso all’Ordine dei Medici della provincia di Cremona”, conclude la nota.

L’ordine dei Medici

Il dottor Berti dal mese di gennaio di questo anno è uno dei medici arruolati all’Hub vaccinale di Cremona Fiere. Sono otto in tutto gli esposti nei suoi confronti presentati dagli utenti all’asst che, a sua volta, li ha girati all‘Ordine dei Medici. Secondo quanto riferito dai vaccinandi il medico durante i colloqui avrebbe sottolineato la pericolosità dei vaccini ma anche inneggiato a Satana e all’Apocalisse. 

“Lo dico per sdrammatizzare”

Lui dal canto suo riferisce: “Lo dico per sdrammatizzare, per ridere e creare empatia. Ho dato l’idoneità a tutti”, e non vuole assolutamente essere paragonato ad un no vax. Berti, 55 anni, medico con due specializzazioni in cardiologia e medicina dello Sport, a maggio verrà convocato dall’Ordine dei medici che valuterà il suo caso.