I Controlli della Polizia

Alcol ai minori, mancato rispetto del protocollo Covid e lavoro in nero: locale cremonese in guai seri

Multe salate e denuncia penale.

Alcol ai minori, mancato rispetto del protocollo Covid e lavoro in nero: locale cremonese in guai seri
Cremona, 21 Luglio 2020 ore 09:59

Controlli straordinari della Polizia di Stato e della Polizia Locale: elevate sanzioni penali e amministrative per somministrazione di alcolici a minorenni, mancato rispetto dei protocolli covid ed impiego di un lavoratore irregolare.

I controlli della Polizia

Nel fine settimana appena trascorso gli operatori della Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione della Questura, e della Polizia Locale di Cremona, in pianificata sinergia e a seguito della valutata opportunità di implementare le attività di controllo in coincidenza con il periodo estivo e feriale, a fronte dell’incremento di presenze sul territorio cittadino e, in specie, nel centro storico, anche a fronte di eventuali condotte improprie legate all’assunzione di bevande alcoliche, hanno svolto un mirato servizio di verifica, volto in particolare a riscontrare il rispetto delle normative in materia di somministrazione di alcolici da parte degli esercizi pubblici presenti, in particolare a minorenni, e di distanziamento interpersonale come richiesto dai protocolli anti covid.

Serviti alcolici a minori

Nel corso dell’attività è stato accertato che in una attività del centro città venivano serviti alcolici ad un gruppo di ragazzi, composto da 9 minorenni.
I giovani venivano tutti identificati, e due di essi risultavano addirittura minori degli anni 16. Pertanto, per l’illecita somministrazione di alcolici ai 7 minorenni di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, sono state contestate al gestore del bar sanzioni amministrative per complessivi euro 3666,63, mentre per i due minori dei 16 anni è scattata la denuncia in sede penale per la violazione dell’art. 689 c.p..

Mancato rispetto del protocollo Covid e lavoro in nero

Durante il controllo è stato inoltre accertato il mancato rispetto del protocollo covid riguardante le distanze interpersonali da osservare nei pubblici esercizi, da cui la comminazione della sanzione per euro 800. Infine si riscontrava che un lavoratore presso lo stesso locale era irregolarmente impiegato, il che comportava la contestazione di un ulteriore sanzione per 3600 euro. Complessivamente, sono state identificate nel locale 47 persone, le cui soggettive posizioni giuridiche sono tuttora al vaglio degli organi inquirenti.
Specifiche attività di controllo, con particolare attenzione rivolta alle serate dei prossimi week end, proseguiranno con puntuale e meticolosa pianificazione, da parte degli specifici settori operativi della Polizia di Stato, come disposto dal Questore di Cremona.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia