A CREMA

Una stazione di lavoro per l'anestesia, il dono dell'Associazione Popolare Crema

Donazione di un ventilatore artificiale meccanico e di altre apparecchiature necessarie

Una stazione di lavoro per l'anestesia, il dono dell'Associazione Popolare Crema
Pubblicato:

Donazione dal valore inestimabile quella dell'Associazione Popolare Crema all'Asst Crema, che verrà utilizzata per la gestione respiratoria del paziente, così da ottimizzare la funzionalità polmonare anche in caso di criticità.

Donazione dell'Associazione Popolare Crema

I membri dell'Associazione hanno deciso di dimostrare ancora una volta quanto sia importante per loro la vicinanza ai cittadini. Tentando così di aiutare l'equipe medica, presente all'interno dell'Asst di Crema, a garantire una sanità efficiente per i pazienti che necessitano maggiore attenzione, avvalendosi di tecniche di ventilazione più moderne e avanzate.

L'Asst di Crema, prima della donazione, disponeva già di due apparecchiature necessarie per una migliore presa in carico ed un monitoraggio efficace dei pazienti, le quali erano situate all'interno del reparto di radiologia e di endoscopia digestiva. Questa donazione, dal valore complessivo di 46.205 euro (iva inclusa) difatti consentirà ai medici un maggiore controllo sui pazienti, durante piccoli interventi e l’endoscopia toracica.

La piattaforma è composta da un ventilatore artificiale meccanico ad alta precisione, capace di erogare una ventilazione polmonare protettiva, da un monitor multiparametrico fisso (con satellite portatile), necessario per continuare a monitorare i valori del paziente anche durante i trasferimenti tra i reparti, oltre che consentire il monitoraggio cerebrale e quello della trasmissione neuromuscolare.

Donato dall'Associazione Popolare Crema

I ringraziamenti del Direttore Guido Merli

Il Direttore dell’unità operativa di anestesia e rianimazione di Asst Crema, Guido Merli, ha ringraziato calorosamente l'Associazione Popolare Crema (e il Banco Bpm) per la loro terza donazione. Evidenziando quanto sia importante e necessario l'utilizzo di specifiche apparecchiature.

La donazione effettuata ci consente di allestire una stazione di anestesia completa di tutti i monitoraggi necessari alla sicurezza dei pazienti. In particolare, il monitor multiparametrico è molto completo, permette di effettuare monitoraggi invasivi e non invasivi e, grazie al satellite portatile, vero cuore dell’apparecchio, consente di visualizzare e mantenere in memoria i dati dei parametri vitali anche durante i trasferimenti.  – prosegue Merli -  La strumentazione acquisita per il monitoraggio cerebrale permette la valutazione precisa della profondità di sedazione o di anestesia attraverso la creazione di un indice numerico preciso e di facile interpretazione.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali