Attualità
Provincia di Cremona

Sicurezza urbana e stradale, finanziato un progetto da Regione Lombardia

Finalizzato all'acquisto di un autoveicolo di servizio a basse emissioni inquinanti e di un drone per il monitoraggio del territorio provinciale.

Sicurezza urbana e stradale, finanziato un progetto da Regione Lombardia
Attualità Cremona, 27 Aprile 2022 ore 10:48

(Foto di copertina: immagine di archivio)

Un finanziamento regionale di oltre 26mila euro per l’acquisto di un autoveicolo di servizio a basse emissioni inquinanti e di un drone per il monitoraggio del territorio provinciale, a supporto del servizio di vigilanza stradale e della sicurezza urbana della Polizia Provinciale di Cremona.

Sicurezza urbana e stradale in provincia di Cremona

Il territorio provinciale è attraversato da importanti arterie con particolare carico di traffico veicolare, con elevato transito di veicoli fuori dai centri abitati e con elevate esigenze di monitoraggio dello stesso. Nello specifico la Provincia di Cremona è attraversata da 82 strade provinciali dall’origine, 4 Ex strade provinciali riclassificate a strade statali e 8 Ex strade statali declassate a strade provinciali. L’intero territorio necessita di un sempre maggiore pattugliamento mediante l’utilizzo di veicoli di servizio efficientemente equipaggiati.

Il progetto

Il progetto prevede l’acquisto di un’autovettura a basse emissioni inquinanti per il servizio di polizia stradale, completa di allestimento e dispositivi supplementari d’allarme, nonché un drone a scopo di sicurezza urbana e stradale, che potrebbe essere utilizzato per servizi di monitoraggio anche in collaborazione con Forze dell’Ordine e polizie locali dei comuni.

Il costo complessivo del progetto è di circa 44.500,00 euro, di cui il 60% finanziato da Regione Lombardia.

Obiettivo importante è rendere più efficiente il controllo del territorio mediante pattuglia automontata, con una maggior sicurezza per gli operatori nel rispetto dell’ambiente. Il veicolo sarà infatti “ibrido”, quindi a basse emissioni inquinanti.
Un secondo obiettivo consiste nel fornire un valido apporto in ambito di sicurezza e sostenibilità della mobilità soprattutto in aerea extraurbana, sfruttando i vantaggi dell’uso del drone nelle situazioni ritenute critiche, ove sarà possibile monitorare tecnicamente con immagini e informazioni dettagliate. Potrà inoltre essere motivo di collaborazione con Forze dell’Ordine e Polizie locali dei comuni.

“Essere stati finanziati da Regione Lombardia, significa avere la possibilità di portare sul territorio provinciale un più efficace supporto alla sicurezza stradale ed urbana, grazie a mezzi e attrezzature di ultima generazione che rispettino gli standard ambientali di cui tutti noi siamo promotori” - afferma Salvatore Guzzardo, Comandante della Polizia Provinciale - “Abbiamo avuto conferma del finanziamento alla fine di marzo 2022, ed entro la fine del mese di settembre metteremo in atto quanto programmato”.

Salvatore Guzzardo
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter