Attualità
20 gennaio

San Sebastiano, patrono della Polizia Locale: un anno di attività a Cremona

Dopo la messa e l’omaggio al Cimitero, come da tradizione sono state illustrate le principali attività svolte dal Corpo nel corso del 2022

San Sebastiano, patrono della Polizia Locale: un anno di attività a Cremona
Attualità Cremona, 20 Gennaio 2023 ore 14:42

Commemorato San Sebastiano, patrono della Polizia Locale e illustrato un anno di attività sul territorio comunale.

San Sebastiano, patrono della Polizia Locale

Santa Messa questa mattina a Cremona, nella chiesa dedicata ai santi Sebastiano e Fabiano martiri, per la commemorazione del patrono della Polizia Locale. Presenti il sindaco Gianluca Galimberti, l'assessore alla Sicurezza Barbara Manfredini, il Comandante della Polizia Locale Luca Iubini, le massime autorità civili e militari, la funzione è stata celebrata da don Pier Codazzi, Cappellano del Corpo, affiancato dal parroco e da vicario di San Sebastiano, don Massimo Calvi e don William Dalè.

Per l’intera cerimonia, ai fianchi dell’altare, hanno prestato servizio di rappresentanza in alta uniforme l’Agente Esperto Claudio Graziani e l’Assistente Scelto Tiziano Brambilla, mentre il labaro del Corpo è stato scortato dal Commissario Capo Daniele Rodondi e portato dall’Agente Scelto Jurin Frigeri.

Nel corso della messa l'offerta dei doni all'altare è stata fatta dagli Agenti Claudio Barbieri e Andrea Nicolò Germanà Ballarino, mentre la tradizionale offerta del casco e del cero è stata affidata rispettivamente all’Agente Roberto Volpari e all’Agente Scelto Federica Ascari. Le letture, nel corso della celebrazione, sono state dalla Sovrintendente Simona Caravaggio, che ha letto anche la preghiera dei fedeli, mentre quella del vigile urbano è stata letta dall’Assistente Esperto Federico Antonioli.

Al termine dalla funzione, agenti in alta uniforme, preceduti dal labaro del Corpo, hanno accompagnato l'assessore Barbara Manfredini e il Comandante Luca Iubini al Civico Cimitero dove è stata deposta una corona d’alloro alla stele dedicata ai colleghi defunti. Il coordinamento dei vari momenti che hanno segnato questa ricorrenza è stato curato dal Commissario Capo Marialba Alini.

Le attività svolte nel corso del 2022

Dopo la messa e l’omaggio al Civico Cimitero, come da tradizione in occasione di questo appuntamento, nella Sala polifuzionale “Roberto Ferrari” del Comando di piazza della Libertà sono state illustrate le principali attività svolte dal Corpo della Polizia Locale nel corso del 2022.

Nella sua introduzione l'Assessore alla Sicurezza Barbara Manfredini, ringraziando tutti gli appartenenti al Corpo per il grande senso del dovere che dimostrano quotidianamente attraverso il loro delicato e complesso compito, ha sottolineato come anche nell’anno appena trascorso si sia investito molto sulle azioni di prossimità. L’ascolto dei cittadini, svolto in varie forme, è infatti un elemento importante di prevenzione in tema di sicurezza.

L’implementazione del sistema di videosorveglianza, con 93 telecamere attualmente presenti sul territorio comunale, lo ha rafforzato rendendolo ancora più efficace, fermo restando l’importanza del controllo di vicinato, sistema ormai consolidato grazie anche alla stretta collaborazione anche con i Comitati di Quartiere. Fondamentale, come sempre, la sinergia con le Forze dell’Ordine per la valutazione di situazione di insicurezza, nonché con gli operatori delle attività commerciali.

L’assessore ha quindi rimarcato che si sta lavorando con particolare efficacia per contrastare comportamenti non corretti in campo ambientale tra i quali, ad esempio, l’abbandono di rifiuti. E’ stato infatti costituito un apposito nucleo che è particolarmente attivo su questo fronte.

Buoni risultati ha dato il progetto sperimentale, attuato la scorsa estate nei parchi cittadini, denominato Viviamo il Parco. Con la collaborazione dei Servizi Sociali sono stati effettuati presidi da parte degli agenti per avvicinare le persone che frequentano questi luoghi di aggregazione: lo scopo, oltre al controllo, era anche comprendere le problematiche alla base di comportamenti che avevano destato una percezione di insicurezza nei residenti. Un’esperienza che si intende proseguire nei prossimi mesi.

Il Comandante Luca Iubini, prima di entrare nel dettaglio delle attività svolte lo scorso anno, ha posto l’accento sul percorso di riorganizzazione interna intrapreso, e sul fatto che si sta spingendo molto sul digitale. In particolare, grazie ai fondi del PNRR, dalla prossima settimana un gruppo selezionato di agenti verrà dotato, in via sperimentale, di una nuova strumentazione che consentirà di effettuare direttamente sul posto alcuni adempimenti, riducendo così i tempi delle pratiche amministrative e permettendo di incrementare la presenza sul territorio, che è la vera mission della Polizia Locale.

CLICCANDO QUI E' POSSIBILE VISIONARE IL REPORT DELLE ATTIVITA' SVOLTE NEL CORSO DEL 2022

Seguici sui nostri canali