Attualità
Ospedale di Cremona

Premio Telli: lectio magistralis su "Disabilità e Sport", ospite d'onore l'atleta paralimpico Efrem Morelli

Interverrà anche Alceste Bartoletti, tra i fondatori del "Tennis in carrozzina".

Premio Telli: lectio magistralis su "Disabilità e Sport", ospite d'onore l'atleta paralimpico Efrem Morelli
Attualità Cremona, 22 Marzo 2022 ore 11:31

Premio Telli: il 23 marzo 2022 la cerimonia e la lectio magistralis su "Disabilità e sport". Nell'aula magna dell'Ospedale di Cremona saranno premiate tre tesi di laurea in Fisioterapia. Ospiti d’onore: l’atleta paralimpico Efrem Morelli e Alceste Bartoletti, tra i fondatori del “Tennis in carrozzina”.

Premio Telli: lectio magistralis su "Disabilità e Sport"

Mercoledì 23 marzo 2022 alle 14.30 l’Aula magna dell’Ospedale di Cremona (L.Priori 1) accoglie la cerimonia del Premio Telli 2020-2021. Saranno premiate le migliori tesi di laurea in Fisioterapia realizzate da studenti laureati all’Università degli Studi di Brescia, sezione di Cremona.

Quest’anno si torna in presenza, con una lezione magistrale dedicata a “Disabilità e sport: quando la difficoltà si trasforma in opportunità”, durante la quale interverranno Efrem Morelli, atleta della Nazionale italiana di nuoto paralimpico, e Alceste Bartoletti, tra i fondatori del progetto “Tennis in carrozzina” e team manager della squadra della società Canottieri Baldesio di Cremona. Seguirà la premiazione delle tre migliori tesi selezionate.

«Dopo un anno di sospensione a causa della pandemia – afferma Cristian Carubelli, direttore didattico del corso di studio in Fisioterapia – siamo riusciti a riproporre un evento per noi molto importante. Lo consideriamo di un punto di ripartenza: le tesi che saranno premiate rappresentano la punta di diamante di una serie di elaborati di ottima qualità strutturale e scientifica, prodotti dai nostri studenti negli anni 2020 e 2021».

Cristian Carubelli direttore didattico cdl Fisioterapia

Il riconoscimento

Giunto alla tredicesima edizione, il riconoscimento è stato istituito in memoria di Roberto Telli, studente brillante e sportivo appassionato, venuto a mancare nel 2008 a soli 24 anni. L’evento patrocinato da regione Lombardia e finanziato da Cassa Padana, sponsor fin dalla prima edizione. Come sottolinea Fabio Tambani, referente dell’istituto di credito cooperativo, «Abbiamo scelto di riconfermare nel tempo il nostro impegno in memoria di un giovane cremonese scomparso prematuramente, che attraverso questo percorso di studi aveva trovato il proprio posto nella comunità, in ambito professionale e sportivo, risultando un esempio per molti giovani. Il percorso di studi in Fisioterapia rappresenta un’eccellenza sul territorio cremonese, poiché consente a tanti studenti di crescere e trovare immediato sbocco nel mondo del lavoro».

Manuela Monfredini, disability manager dell’Asst di Cremona, rimarca l’importanza del binomio sport-disabilità, trattato nella lectio magistralis.

«Come dimostrato dai giochi paralimpici di Tokyo 2020, negli ultimi anni si riscontra un’intensificazione della pratica sportiva nel mondo della disabilità. Lo sport è parte integrante del percorso riabilitativo, ha un impatto importante sull’intera vita di chi è o diviene disabile, dal punto di vista psicologico, relazionale, emotivo e nell’attività quotidiana».

Per questo motivo si è scelto di affrontare questo tema nel contesto del premio Telli, inteso come un importante momento di confronto e partecipazione su vari livelli.

(Foto di copertina: Efrem Morelli)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter