Attualità
Iniziativa di solidarietà

Prefettura e Comune di Cremona inaugurano un sito Web per l'accoglienza di profughi ucraini

Il sito Web è stato pensato anche per raccogliere le disponibilità di alloggi da parte di privati cittadini e delle amministrazioni comunali da destinare a chi fugge dall'Ucraina.

Prefettura e Comune di Cremona inaugurano un sito Web per l'accoglienza di profughi ucraini
Attualità Cremona, 27 Marzo 2022 ore 12:20

Un'iniziativa che si inserisce nel quadro delle procedure volte a far fronte alle eccezionali esigenze di accoglienza dei cittadini in fuga dalla guerra in Ucraina. Il Comune e la Prefettura di Cremona hanno istituito un sito Web ad hoc per l'accoglienza dei profughi ucraini.

Un sito Web per l'accoglienza di profughi ucraini

Un sito web istituzionale dedicato attraverso il quale diffondere le informazioni, in costante aggiornamento, utili ai cittadini ucraini accolti nel territorio provinciale. E' stata questa la direzione che hanno voluto intraprendere Comune e Prefettura di Cremona al fine di inserirsi nel quadro delle procedure volte a far fronte alle eccezionali esigenze di accoglienza dei cittadini in fuga dalla guerra in Ucraina.

Il sito Web, raggiungibile al link https://emergenzaucraina.comune.cremona.it, inoltre, è stato realizzato anche per raccogliere le disponibilità di alloggi da parte di privati cittadini e delle amministrazioni comunali da destinare ai profughi ucraini in fuga dal loro Stato martoriato dal conflitto bellico.

Il prefetto di Cremona, Corrado Conforto Galli, in una nota trasmessa ai sindaci della provincia, ai dirigenti degli uffici pubblici e ai presidenti delle associazioni di categoria, ha dichiarato:

"L’emergenza umanitaria in atto rende necessaria una risposta unitaria da parte del ‘Sistema Paese’ e, in tale contesto, tutte le realtà istituzionali della provincia sono chiamate a fare la propria parte operando in totale sinergia, in modo da dimostrare di essere all’altezza della grande tradizione di solidarietà di questo territorio".

Anche l’inserimento nel percorso scolastico obbligatorio per bambini e ragazzi è una delle priorità del prefetto. E l’Ufficio scolastico territoriale si è impegnato a sensibilizzare autorità ed enti in prima linea nell’accoglienza, affinché favoriscano l’immediata presa di contatto dei genitori con i dirigenti scolastici.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter