INFRASTRUTTURE

Ponte di Calvatone: ok all'abbattimento e alla costruzione di un ponte provvisorio

Espresso parere favorevole al suo abbattimento e alla costruzione di uno provvisorio

Ponte di Calvatone: ok all'abbattimento e alla costruzione di un ponte provvisorio
Pubblicato:

Importanti passi in avanti per la ristrutturazione e la messa in sicurezza del ponte sull'Oglio che collega Calvatone (CR) e Acquanegra sul Chiese (MN).

Ristrutturazione ponte Calvatone

Significativi passi avanti sono stati compiuti per la ristrutturazione e messa in sicurezza del ponte sull'Oglio, un'infrastruttura storica che collega le località di Calvatone e Acquanegra sul Chiese (MN). Il ponte, vincolato dalla Sovrintendenza per il suo interesse storico-culturale, ha richiesto una procedura complessa per ottenere l'autorizzazione necessaria alla rimozione parziale del vincolo per permettere interventi strutturali urgenti.

Parziale demolizione e ricostruzione

La richiesta congiunta delle Province di Cremona e Mantova prevede la parziale demolizione della struttura in acciaio e la sua ricostruzione, al fine di risolvere l'attuale interruzione della circolazione stradale. Dopo un incontro preliminare tra le due Amministrazioni Provinciali, ieri, giovedì 6 giugno 2024, si è tenuta una seduta straordinaria del CO.RE.PA.CU. (Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale), composta da membri delle varie Soprintendenze Lombarde.

La commissione, sulla base della relazione presentata dal Presidente del Consorzio Fabre, Prof. Ing. Walter Salvatore, ha espresso parere favorevole all'abbattimento del ponte e alla costruzione di un ponte provvisorio. Questo rappresenta un importante passo avanti, anche se il verbale della seduta non è ancora stato reso disponibile.

Lo studio e la progettazione

Nei prossimi giorni, i vari enti coinvolti si riuniranno per avviare la fase di studio e progettazione. Parteciperanno alla riunione la Sovrintendenza di Mantova, Cremona e Lodi, le Province di Cremona e Mantova, i Comuni di Calvatone e Acquanegra sul Chiese, il Parco Sud del fiume Oglio e altri soggetti interessati.

L’obiettivo comune è quello di garantire la sicurezza e la funzionalità del ponte, preservandone al contempo il valore storico-culturale. Le operazioni di demolizione parziale e ricostruzione saranno pianificate con attenzione, cercando di minimizzare l’impatto ambientale e di salvaguardare il patrimonio storico.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali