Attualità
Analgesia epidurale

Partoanalgesia, a Cremona riattivato il percorso di prericovero

Le prestazioni si svolgono in sicurezza, nel rispetto delle norme di prevenzione contro il Covid-19.

Partoanalgesia, a Cremona riattivato il percorso di prericovero
Attualità Cremona, 01 Febbraio 2022 ore 09:09

Ospedale di Cremona. Partoanalgesia, riattivato il consueto percorso di prericovero: le future mamme possono prenotare in autonomia.

Partoanalgesia, a Cremona riattivato il percorso di prericovero

Il percorso di pre-ricovero per la partoanalgesia è di nuovo attivo secondo le modalità consuete impiegate prima della pandemia. A partire da ieri, lunedì 31 gennaio 2022,  le future mamme possono di nuovo prenotare in autonomia, chiamando il numero 0372 405638, dal lunedì al venerdì, dalle ore 12 alle 13.30.

Al telefono risponderà il personale di Ostetricia dell’Ospedale di Cremona che acquisirà le informazioni relative alla data presunta del parto e programmerà la data del pre – ricovero che verrà eseguito nell’area dedicata in prossimità dei poliambulatori (Piano -1).

Nel giorno e all’ora assegnati in fase di prenotazione verranno effettuati l’elettrocardiogramma, il prelievo ematico e la visita anestesiologica con il medico anestesista per la valutazione complessiva e il parere favorevole (idoneità) alla partoanalgesia.

Durante il colloquio il medico chiarirà tutti gli aspetti della “procedura diagnostico terapeutica per analgesia in travaglio” e acquisirà per iscritto il consenso informato.

In genere il pre-ricovero viene effettuato tre o quattro settimane prima del parto e richiede la presenza in ospedale della donna gravida dalle 9.30 alle 12.30.

Il percorso si svolge in massima sicurezza, attraverso il rispetto scrupoloso delle norme di prevenzione contro il Covid-19.

La partoanalgesia

L’analgesia epidurale in travaglio di parto (partoanalgesia), consente di controllare il dolore utilizzando farmaci anestetici, somministrati per via epidurale (iniettati nel tratto lombosacrale della colonna vertebrale).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter