Attualità
60.000 prenotazioni

La Lombardia (per ora) resta in zona bianca: ieri record di prenotazioni per la terza dose

"La terza dose conclude il ciclo vaccinale e permette un'immunità che si protrarrà non per alcuni mesi, ma per anni".

Attualità 12 Novembre 2021 ore 15:17

La Lombardia si conferma in zona bianca: ieri, giovedì 11 novembre 2021, record di prenotazioni per la terza dose.

LEGGI ANCHE: Bertolaso: "La Lombardia potrebbe andare in zona Gialla". Ci risiamo? Cosa dicono i numeri

La Lombardia resta in zona bianca e record di prenotazioni per terza dose

"La settimana si conclude con due buone notizie: la prima è che la Lombardia si conferma in zona bianca e la seconda è che ieri oltre 60.000 lombardi hanno prenotato la terza dose".

Lo annuncia il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, in un video postato sulla sua pagina Facebook e su quella di LombardiaNotizieOnline.

Il presidente spiega che "la conferma della zona bianca, comunicata da Roma, in base al consueto monitoraggio settimanale del venerdì di Ministero della Salute e Iss, è dovuta sicuramente al fatto che il 90% dei cittadini ha effettuato la seconda dose. Adesso dobbiamo insistere perché venga effettuata anche la terza, che conclude il ciclo vaccinale e permette un'immunità, (come dicono gli esperti ndr) che si protrarrà non per alcuni mesi, ma per anni".

60mila prenotazioni per la terza dose

E proprio le prenotazioni della terza dose sono alla base della seconda buona notizia annunciata da Fontana.

"Ieri - ha concluso - sono arrivate più di 60.000 prenotazioni di cittadini per la terza dose. Grazie alla serietà dei lombardi, grazie al loro grande senso civico. Continuiamo così e concludiamo la vaccinazione tutti insieme".

Dal 1° dicembre anche per fascia 40-60

Sulle dosi “booster” del vaccino, che dal 1 dicembre apriranno le agende di prenotazione anche alle persone tra i 40 e i 60 anni, è intervenuto proprio ieri anche il coordinatore della campagna vaccinale lombarda, Guido Bertolaso.

"Le prenotazioni aumentano giorno per giorno – aveva detto Bertolaso -, siamo convinti che questo trend continuerà ad aumentare. I vaccini ci sono, non vi sono alibi per non andare a vaccinarsi con la terza dose".