Attualità
Campione d’Italia

Il miele di castagno più buono d'Italia è Cremonese

Gli apicoltori Stefano e Daniela Antonioli primi classificati nel Concorso Tre Gocce d’Oro-Grandi Mieli d’Italia 2023

Il miele di castagno più buono d'Italia è Cremonese
Cremona Pubblicazione:

E’ di Cascina Casella, azienda di Pieve San Giacomo, il miele di castagno più buono d’Italia: prima classificata nel Concorso Tre Gocce d’Oro-Grandi Mieli d’Italia 2023.

Il miele di castagno più buono d'Italia è Cremonese

E’ un apicoltore cremonese il campione nazionale nella produzione di miele di castagno. E’ quanto ha decretato la giuria di esperti della 43esima edizione del Concorso Tre Gocce d’Oro-Grandi Mieli d’Italia 2023,  che ha posto sul podio più alto - nella categoria miele di castagno, con la conquista della “Tre Gocce d’Oro” - il miele dell’azienda agricola Cascina Casella dei fratelli Antonioli di Pieve San Giacomo.

Ieri, domenica 17 settembre 2023, a Castel san Pietro Terme (Bo) si è svolta la premiazione del concorso, che in questa edizione ha avuto numeri straordinari. Ben 1.294 i mieli valutati, per un totale di 459 apicoltori coinvolti, con 141 esperti in analisi sensoriale iscritti all'Albo.

"Grande emozione"

Grandissima la soddisfazione per gli apicoltori Stefano e Daniela Antonioli.

“Ricevere questo riconoscimento è davvero una grande emozione. Abbiamo partecipato per la prima volta al concorso, presentandoci in un’unica categoria, quella del miele di castagno. E’ una grandissima soddisfazione, che premia tanto lavoro e tanta passione” spiega Stefano Antonioli, che ha ritirato il premio.

“Produciamo vari tipi di miele con le fioriture del nostro territorio: millefiori, acacia, facelia, colza, melata - prosegue -. Ma pratichiamo anche nomadismo, ottenendo miele di castagno e di tiglio. Per il concorso, abbiamo puntato sul castagno che nasce dagli alveari che collochiamo per alcuni periodi a Casale Litta, in provincia di Varese. E’ andata benissimo”.

Ogni martedì mattina, al mercato di Campagna Amica a Cremona, presso i portici del Consorzio Agrario, l’apicoltrice Daniela Antonioli propone i mieli di Cascina Casella, e tra questi anche il miele neo-incoronato "campione d’Italia”.

“L’apicoltura per noi è una grande passione. Per produrre un miele di alta qualità ci vogliono tanto impegno, tanto rispetto per le api, tanta attenzione in laboratorio - spiega -. Considero importante incontrare i cittadini presso i mercati, dialogare con loro: è una preziosa occasione per raccontare tutta la bellezza e il valore del lavoro delle api e degli apicoltori”.

“Complimenti a Cascina Casella per l’importante risultato e per l’impegno con cui quotidianamente ci  aiuta a conoscere ed apprezzare l’apicoltura cremonese e italiana, presso i mercati di Campagna Amica e con l’adesione al nostro progetto-scuola, con l’incontro con gli alunni. L’invito che possiamo rivolgere a tutti i cremonesi è quello di scegliere sempre miele del territorio, miele italiano, garantito da chi lo produce. Salvaguardando le api e la nostra apicoltura si tutela il nostro territorio e l'ambiente” conclude Coldiretti Cremona.

Seguici sui nostri canali