Attualità
polemica nazionale

Horror mostrato in una media cremonese causa svenimenti: bullismo verso chi è stato male

Si tratta del noto film slasher, vietato ai minori, Terrifier. I genitori hanno chiesto spiegazioni alla preside che ha bacchettato il supplente

Horror mostrato in una media cremonese causa svenimenti: bullismo verso chi è stato male
Attualità Cremona, 08 Dicembre 2022 ore 12:35

Non c'è fine al peggio. La vicenda cremonese, che sta facendo il giro dei media nazionali (comprensibilmente), del supplente che ha fatto vedere a una classe di terza media un film slasher/horror che - fra corpi squartati e il suo inquietante protagonista - ha causato grossi disagi ad alcuni ragazzini, nonché qualche malore, si complica ulteriormente. Anche l'ombra del bullismo si allunga in questo già scenario dell'assurdo. Ma riavvolgiamo il nastro.

Horror proiettato durante una supplenza

Ora buca, alcuni studenti insistono per vedere un film da loro suggerito, il supplente accetta. Diciamo che già il titolo "Terrifier", con tanto entusiasmo di alcuni ragazzini di terza media che insistono per la proiezione, qualche dubbio poteva farlo venire...

Si tratta di una pellicola splatter del 2016, vietata ai minori di 18 anni, particolarmente macabra - come appunto tutti i film del genere slasher che fanno di squartamenti e secchiate di sangue la loro cifra stilistica - che ha come protagonista un clown omicida seriale. Come era immaginabile, si è reso necessario interrompere la proiezione a causa di malori e attacchi di nausea occorsi a molti ragazzini della classe cremonese.

Inevitabile lo sdegno di alcuni genitori che hanno scritto alla dirigente scolastica lamentando le condizioni di disagio in cui sono stati messi dei ragazzini, poco più che bambini, al cospetto di immagini del tutto inappropriate per la loro età.

L'ombra del bullismo

La preside non è stata a guardare e, dopo un colloquio in cui ha redarguito il professore responsabile del fattaccio, ha anche attivato il protocollo anti bullismo. Già, perché pare che i ragazzini più "temerari" (si fa per dire), ovvero la frangia che ha insistito per vedere l'horror, abbiano iniziato a dare il tormento ai compagni che, invece, si sono spaventati.

I professori - gli altri professori, che si occupano di bullismo, che con la scelta di mostrare un clown psicopatico che squarta a raffica esseri umani non c'entrano nulla - si stanno ora muovendo per ristabilire l'ordine e gestire il branco di alunni che sta infierendo su coloro che si sono terrorizzati.

La trama

Per cogliere appieno la misura del disagio arrecato ecco alcuni momenti "salienti" di Terrifier. Abbiamo la giovane Dawn, tagliata a metà, successivamente la decapitazione di Will, oppure il divoramento del volto di Vicky.

Negli Usa, il sequel del film in questione, Terrifier 2, ha creato diversi problemi ai gestori di molte sale. Diversi i casi segnalati di svenimenti durante la proiezione - parliamo di spettatori adulti - e attacchi di vomito.

Non esattamente materiale didattico.

Seguici sui nostri canali