Attualità
'Dulcis in Fundo'

Festa del Torrone, Fontana: "Sarò a Cremona per gustare un eccellente prodotto della tradizione"

Presentata a Palazzo Pirelli l'edizione 2021 in programma dal 13 al 21 novembre 2021.

Festa del Torrone, Fontana: "Sarò a Cremona per gustare un eccellente prodotto della tradizione"
Attualità Cremona, 09 Novembre 2021 ore 15:26

Festa del Torrone, presentata l'edizione 2021 in programma dal 13 al 21 novembre. Il Presidente Fontana annuncia che sarà anche lui a Cremona a gustare l'eccellente prodotto del territorio.

Festa del Torrone

Presentata a Palazzo Pirelli l'edizione 2021 della Festa del Torrone, in programma a Cremona dal 13 al 21 novembre.

Erano presenti gli assessori regionali Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi) e Stefano Bolognini (Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione), oltre a Barbara Manfredini, assessore al Turismo, Sicurezza e Distretto Urbano del Commercio del Comune di Cremona e Stefano Pelliciardi, organizzatore della Festa del Torrone.

Il tema dell'edizione di quest'anno è 'Dulcis in Fundo'.

Ha fatto arrivare il suo messaggio di saluto durante la conferenza stampa il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: "Mando un sentito augurio alla Festa del Torrone, ormai diventata un'importante kermesse" ha scritto il governatore, assicurando anche che garantirà la sua presenza a Cremona in occasione di questa iniziativa.

Un forte messaggio di ripresa

"Abbinare le nostre eccellenze alla maestria di pasticceri riconosciuti a livello internazionale - ha affermato l'assessore Rolfi - è la formula ideale per promuovere un intero territorio. La scelta di legare il tutto a iniziative di carattere culturale è vincente e la Regione Lombardia non può far altro che partecipare attivamente a una rassegna che torna nella veste originale, lanciando un forte messaggio di ripresa sia sotto il profilo economico che sociale".

"Cremona è la capitale della produzione di torrone - ha proseguito - e dobbiamo valorizzare al massimo questo prodotto affinché rappresenti non solo uno dei simboli di questa città, ma anche sempre di più fonte di attrazione e di opportunità economica".

Ricco calendario

Durante i 9 giorni della Festa, a Cremona si svolgerà un ricco calendario di eventi, showcooking, incontri e premiazioni, gite in battello, premiazioni, menù con il torrone protagonista e numerose iniziative che ogni anno attraggono migliaia di visitatori, e il grande ritorno della Locomotiva a Vapore che accompagnerà i visitatori da Milano nella città nota per le 4 T, una delle quali è proprio dedicata al prelibato dolce. La quarta è un omaggio all'attore cremonese Ugo Tognazzi.

"Negli anni la festa del torrone - ha detto l'assessore Bolognini - si è saputa rinnovare anche in termini di comunicazione e di marketing territoriale assieme a tutti i partners che coinvolge. Partendo da un prodotto storico risulta notevole la capacità di coinvolgere un indotto così importante per il territorio lombardo, valorizzando e utilizzando tutti gli strumenti di promozione turistica".

"Il ruolo di Regione - ha concluso - vuole essere anche quello di amplificare la comunicazione e di fare da cassa di risonanza di eventi straordinari come questi".

Torrone ambasciatore del made in Italy nel mondo

"Sarà una dolce ripartenza per la Lombardia - ha chiosato l'assessore al Turismo, marketing territoriale e moda, Lara Magoni - grazie ad un prodotto artigianale e prelibato come il torrone. Un degno rappresentante del Made in Italy nel mondo: in questi giorni sono in visita al 'Fuori Expo' di Dubai e tra gli stakeholder, operatori del turismo e professionisti enogastronomici, il torrone è certamente una delle prelibatezze distintive della nostra Lombardia".

"Il torrone di Cremona - ha ricordato Magoni - è anche tra i protagonisti di una storytelling culinaria dedicata alle specialità alimentari lombarde sul sito Internet della BBC, il noto network televisivo britannico e principale emittente di servizio pubblico al mondo".

L'omaggio a Mina

La kermesse sarà inoltre accompagnata dalle note di Mina Mazzini, interprete ineguagliabile della musica italiana, cremonese e amata e conosciuta a livello internazionale. L'omaggio all'artista si svolgerà in particolar modo su via Mercatello e via Solferino illuminate dalle parole di due canzoni simbolo della cantante 'Amor Mio' (che quest'anno compie 50 anni) e 'Vorrei che fosse amore'.

5 foto Sfoglia la gallery