18 VOLONTARI

Consegna farmaci ospedalieri, gli "Angeli in Moto" premiati come "buon esempio"

L’anno scorso hanno effettuato circa 80 servizi a domicilio e percorso 2500 chilometri

Consegna farmaci ospedalieri, gli "Angeli in Moto" premiati come "buon esempio"
Pubblicato:
Aggiornato:

Gli angeli in moto ricevono il premio "Persona e Comunità" per la consegna dei farmaci ospedalieri. Nel 2023 hanno effettuato circa 80 servizi a domicilio e percorso 2500 chilometri sul territorio provinciale.

(Foto di copertina: Gli Angeli in Moto con il personale della Farmacia Ospedaliera e l'attestato del riconoscimento ottenuto)

Premio per gli "Angeli in Moto"

Gli “Angeli in Moto” sono stati riconosciuti come “buon esempio” per il servizio di consegna farmaci a domicilio, svolto in collaborazione con la Farmacia Ospedaliera di Cremona. L’associazione cremonese è stata premiata dal Centro Studi Cultura e Società di Torino nell’ambito del premio “Persona e Comunità”, che valorizza le buone pratiche di enti pubblici e del Terzo Settore per la loro attenzione alla centralità della persona. Attraverso la convenzione con l’Asst di Cremona, il progetto di Angeli in Moto si è distinto per l’impegno al servizio di persone fragili e vulnerabili, che grazie all’aiuto dei volontari possono ricevere a casa farmaci salvavita e ausili. Un servizio prezioso e gratuito, che garantisce il diritto alla cura.

Servizio in crescita

Nato a Roma nel 2018, il progetto “Angeli in moto” si è sviluppato rapidamente durante la pandemia per consegnare a domicilio farmaci e beni di prima necessità. Attualmente è presente in oltre 50 province italiane e conta complessivamente più di 800 volontari, di cui diciotto sul territorio cremonese. Nel corso del 2023 hanno effettuato circa 80 consegne e percorso 2500 chilometri complessivi sul territorio provinciale, tra ospedale, presidi territoriali, farmacie e abitazioni private.

Nel 2024 l’attività è in crescita, come il numero dei volontari e delle persone che chiedono il loro supporto.

«Assistiamo persone in tutta la provincia, da Casalmaggiore a Soncino» afferma Ezio Coslovich, presidente dell’associazione. «La soddisfazione più grande è vedere il sorriso sul volto delle persone che ci contattano, con cui si crea un rapporto di fiducia e amicizia. Sanno di poter contare su di noi. Siamo molto soddisfatti del lavoro fatto finora e del riconoscimento ricevuto, frutto dell’ottima collaborazione con il personale della Farmacia Ospedaliera di Cremona».

Per Andrea Machiavelli, direttore della Farmacia Ospedaliera, «Il premio ricevuto conferma la bontà e l’utilità dell’iniziativa, che rende ancora più accessibile il nostro servizio accorciando le distanze tra utenti e Ospedale. Ogni anno assistiamo circa 2400 pazienti, che richiedono farmaci ospedalieri per curare patologie oncologiche, ematologiche e croniche, esclusivamente su prescrizione specialistica. Garantire la fornitura in tempi rapidi è molto importante: ringraziamo gli “Angeli in moto”, che da oltre un anno ci aiutano ad assistere le persone che per difficoltà comprovate non possono raggiungerci».

«Le buone pratiche mettono in circolo energia positiva» commenta Giuseppina Ravizzi, responsabile Funzione Prevenzione e Promozione della Salute Aziendale.  «Con questo servizio arriviamo a casa delle persone, lavorando in rete con gli altri enti pubblici territoriali e il terzo settore. La relazione è valore aggiunto, così come l’accessibilità: oltre alla Farmacia Ospedaliera, anche le Case di Comunità sono un punto di riferimento per attivare il servizio. Per richiederlo, basta rivolgersi agli operatori del Punto Unico di Accesso, a disposizione dei cittadini».

Il cittadino si sente meno malato

«Siete veramente degli angeli». Con queste parole, Mario (nome di fantasia) ringrazia i volontari dell’associazione Angeli in moto, che da un anno gli consegnano i farmaci necessari a fronteggiare una malattia rara.

«Si chiama amiloidosi – racconta – ad oggi non c’è una cura risolutiva, solo trattamenti per ritardarne l’evoluzione».

Dopo la diagnosi ricevuta nel 2004 è in cura al san Matteo di Pavia, da cui riceve ogni mese il farmaco salvavita, recapitato all’Ospedale di Cremona.

«La malattia mi impedisce di raggiungere l’ospedale per ritirare la confezione -prosegue- così su suggerimento della Farmacia Ospedaliera di Cremona mi sono rivolto agli Angeli in moto, che da loro ritirano il farmaco e me lo consegnano a casa».

Per Mario, i volontari sono diventati un punto di riferimento:

«Quando ho bisogno posso contattarli e chiedere il loro aiuto. Oltre all’efficienza di questo sistema, c’è la tranquillità di sapere che il farmaco non ti manca mai. È un servizio utile e importante: vorrei fare un plauso all’Asst di Cremona e alle persone che sostengono questo progetto, di grande aiuto a tutte le persone disabili, con malattie rare o con difficoltà a spostarsi. Se assistito, il cittadino si sente meno malato».

Come richiedere la consegna del farmaco

Il servizio è rivolto ai pazienti residenti sul territorio di competenza dell’Asst di Cremona, che hanno fragilità o difficoltà a spostarsi per raggiungere l’ospedale e recuperare farmaci, ricette o referti.

Per attivare il servizio:

  • Rivolgersi direttamente allo Sportello distribuzione farmaci (Farmacia Ospedaliera dell’Ospedale di Cremona – Largo Priori 1)
  • Oppure inviare una e-mail all’indirizzo: distribuzione.farmaci@asst-cremona.it

In alternativa, rivolgersi ai Punti unici di accesso (PUA) della Casa di Comunità più vicina:

Il premio Persona e Comunità assegnato agli Angeli in Moto di Cremona
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali