Attualità
Al servizio dei fragili

"Angeli in moto": centauri volontari consegnano farmaci ospedalieri direttamente a casa

Il servizio è gratuito: contribuirà a facilitare l’accesso alle cure in città e sul territorio

"Angeli in moto": centauri volontari consegnano farmaci ospedalieri direttamente a casa
Attualità Cremona, 19 Gennaio 2023 ore 13:38

"Angeli in moto": grazie a quindici "centauri volontari i farmaci ospedalieri arrivano direttamente a casa. Firmata la convenzione tra Asst Cremona e l’associazione che ritira i medicinali dalla Farmacia ospedaliera e li porta ai pazienti fragili e impossibilitati a spostarsi. Il servizio è gratuito.

"Angeli in moto": i farmaci ospedalieri arrivano direttamente a casa

Da quest’anno, le persone con fragilità o difficoltà a recarsi in ospedale per ritirare farmaci e referti potranno contare sull’aiuto degli Angeli in Moto. L’iniziativa è frutto della convenzione siglata tra Asst Cremona e l’associazione di bikers volontari, impegnata in servizi a sostegno di persone con fragilità.

Ad oggi conta quindici motociclisti sul territorio provinciale, che a titolo volontario si occuperanno di ritirare i medicinali presso la Farmacia ospedaliera di Cremona e consegnarli a domicilio, il tutto gratuitamente. Non solo: chi attiva il servizio potrà anche richiedere il ritiro di referti e ausili tramite delega.

Più vicini ai pazienti

«È un servizio di cui si avverte il bisogno», afferma Paola Mosa, direttore Socio-Sanitario dell’Asst di Cremona. «Grazie alla disponibilità di questi volontari, siamo ancora più vicini alle persone che necessitano di ritirare farmaci ospedalieri o referti. Seguito da Giuseppina Ravizzi, referente aziendale per la Promozione della Salute, il progetto si basa sulla fitta rete di relazioni costruite con l’associazione, che avrà come punto di riferimento sia l’Ospedale di Cremona sia le Case di Comunità di Soresina e Casalmaggiore. Si parte con una prima fase sperimentale, per poi adattare il servizio in risposta alla richiesta. Ciò consentirà di fare un’effettiva mappatura del bisogno, per adattare l’attività in base alle esigenze».

Come sottolinea Nadia Poli (Direttore Servizi per la Domiciliarità dell’Asst di Cremona) «Questo è uno dei tanti progetti che coinvolge il mondo del volontariato: è esempio proficuo di integrazione tra sanità territoriale e Terzo settore, che ancora una volta dimostra il suo insostituibile ruolo nel creare connessioni e interazioni. Grazie a queste, consentendo al singolo servizio di arrivare anche laddove non può rispondere direttamente».

Come funziona

Per attivare il servizio di consegna farmaci a domicilio, la persona o il caregiver interessato può rivolgersi alla Farmacia ospedaliera (tramite il servizio di distribuzione diretta). Il paziente può chiedere di avvalersi del servizio all'atto della presentazione della documentazione prescrittiva, compilando l'atto di delega; la delega viene inoltrata all’associazione e assegnata al volontario che – equipaggiato con borse frigo adeguate al trasporto dei farmaci – si occuperà del ritiro e della distribuzione a domicilio, tramite contatto diretto con il paziente. In città, la consegna è garantita nell’arco di 30 minuti dal ritiro, entro due ore in ambito extraurbano. In caso di maltempo, il servizio si fa in automobile.

Per il ritiro e consegna referti con delega, oltre all’Ospedale di Cremona è possibile rivolgersi anche al Punto Unico di Accesso (PUA) delle Case di Comunità di Soresina e Casalmaggiore.

"Un servizio necessario"

Da gennaio 2022 ad oggi, la Farmacia ospedaliera ha dispensato farmaci per 12.153 prescrizioni. I pazienti assistiti sul territorio sono 2427, per 308 diverse tipologie di farmaco ospedaliero richieste, esaudibili esclusivamente su prescrizione specialistica.

«In distribuzione diretta vengono dispensati farmaci indicati principalmente per patologie oncologiche, ematologiche e croniche, tra cui quelle reumatologiche, gastroenterologiche dermatologiche, neurologiche e cardiologiche», specifica Andrea Machiavelli, direttore della Farmacia Ospedaliera dell’Asst di Cremona.

«Si tratta di farmaci di nuova generazione, per la maggior parte biologici, disponibili soltanto attraverso il canale ospedaliero. Per le loro caratteristiche di innovatività e di elevato impatto economico, sono trattamenti sottoposti a stretto monitoraggio (registri AIFA) e rendicontazione (tracciamento tramite flussi regionali - File F). Il servizio di distribuzione è rivolto ai pazienti residenti sul nostro territorio, seguiti sia da specialisti interni all’Asst sia afferenti ad altre strutture sanitarie, comprese quelle extra- territoriali ed extra-regionali».

La consegna a domicilio offerta dagli “Angeli in moto” risponde alla necessità delle persone e dei caregivers che hanno bisogno di ritirare i farmaci ma per difficoltà comprovate non possono recarsi alla Farmacia ospedaliera.

«Da tempo – conclude Machiavelli - alcuni pazienti con oggettive difficoltà di spostamento ci chiedevano aiuto: questa collaborazione ci permetterà di raggiungerli direttamente a casa. È un servizio utile, di cui si avvertiva il bisogno».

Il direttore della Farmacia ospedaliera Machiavelli riceve la richiesta

Angeli in Moto

Nato nel 2018, il progetto Angeli in moto si è sviluppato rapidamente durante la pandemia, per consegnare a domicilio farmaci e beni di prima necessità. Attualmente è presente in 55 province italiane e conta complessivamente 870 volontari, di cui una quindicina sul territorio cremonese.

 «Ci muoveremo almeno in due – spiega Ezio Coslovich, responsabile della sezione cremonese dell’associazione – in modo da assicurare la consegna nei tempi previsti. Il gruppo è costituito da motociclisti appartenenti a diversi club provinciali, che hanno deciso di mettersi a disposizione gratuitamente per questo tipo di servizio. Molti erano già attivi nel campo del volontariato, questa iniziativa è un modo in più per essere vicini a chi ha bisogno, unendo l’utile al dilettevole».

Chi può attivare il servizio

Il servizio è rivolto ai pazienti residenti sul territorio di competenza dell’Asst Cremona, che hanno fragilità o difficoltà a spostarsi per raggiungere l’ospedale.

Come richiedere la consegna domiciliare dei farmaci ospedalieri

Rivolgersi allo sportello distribuzione farmaci della Farmacia ospedaliera, che valuterà la domanda e fornirà la documentazione necessaria all’attivazione del servizio. Per informazioni scrivere una e-mail a: distribuzione.farmaci@asst-cremona.it

Come richiedere il ritiro referti

Rivolgersi ai Punti unici di accesso (PUA) più vicini:

  • Cremona  pua.cdc.cremona@asst-cremona.it
  • Casalmaggiore pua.cdc.casalmaggiore@asst-cremona.it
  • Soresina pua.cdc.soresina@asst-cremona.it
Seguici sui nostri canali