Fisco "in pausa"

Il Governo ci ripensa: bloccate 9 milioni di cartelle esattoriali

La soddisfazione del Codacons: "Ma occorre fare di più: non basta infatti lo stop all’invio delle cartelle di pagamento fino al 31 dicembre".

Il Governo ci ripensa: bloccate 9 milioni di cartelle esattoriali
19 Ottobre 2020 ore 09:53

A causa dell’emergenza Covid, tutti i versamenti da marzo ad agosto erano stati, infatti, rinviati. Dl 15 ottobre 2020, il Fisco era tornato a pretendere che ogni cittadino versi le proprie imposte. Ma il Governo ha deciso un differimento, per cui l’Agenzia delle entrate ha fermato 9 milioni di lettere in tutta Italia contenenti cartelle esattoriali.

Bloccate 9 milioni di cartelle esattoriali

Le notifiche di pagamento dovevano partire venerdì 16 ottobre 2020, con l’obbligo di pagare con rata unica entro il 30 novembre.

Nell’ultimo Dpcm la svolta, subito commentata positivamente dal Codacons:

“Nei giorni scorsi proprio il Codacons aveva inviato una diffida al Mef e all’Agenzia delle Entrate, segnalando l’arrivo di 9 milioni di cartelle esattoriali a partire dal 16 ottobre e chiedendo interventi per tutelare imprese e contribuenti ancora stremati dalla crisi Covid – spiega l’associazione dei consumatori – Con la decisione odierna il Governo accoglie in pieno la nostra richiesta, ma occorre fare di più: non basta infatti lo stop all’invio delle cartelle di pagamento fino al 31 dicembre”.

Top news regionali
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia